22.2 C
Santa Teresa di Riva
domenica, Maggio 9, 2021
spot_img
HomeCronacaRoccalumera - Il confronto diventa duro: Il dott. Luciano Scala replica all'avv....

Roccalumera – Il confronto diventa duro: Il dott. Luciano Scala replica all’avv. Carmelo Saitta

Roccalumera – Con questa nota del dott. Luciano Scala, in risposta all’avv. Carmelo Saitta esperto del sindaco, chiudiamo gli interventi su questo delicato argomento:

“Mi trovo mio malgrado ancora, spero per l’ultima volta, in quanto non voglio stare più a questo sterile gioco, a rispondere a quanto pubblicato sulla Gazzetta Jonica in data 15/04/2021 da parte dell’esperto a titolo gratuito del Sindaco per dare contezza su alcuni aspetti del suo comunicato.

Non risponde al vero che tutti i bilanci degli ultimi 7 anni (dal 2013 al 2019) siano stati approvati nei mesi di ottobre e novembre. Mi sembrerebbe superfluo elencarli ma posso dire che ne sono stati approvati anche a Giugno e Settembre e che, in ogni caso, i termini ultimi di approvazione ogni anno sono diversi e stabiliti con decreto del ministro degli interni, mentre per i consuntivi le approvazioni sono di maggio, luglio e settembre.

L’esperto sostiene che il bilancio 2020 ed il rendiconto 2019 non riscontrano anomalie avendo ottenuto il parere del Revisore dei Conti.

Io ribadisco che detti documenti presentano diverse e grosse problematiche già oggetto di un precedente comunicato e che alcune di queste permangono nel bilancio del 2021.

In merito al consuntivo 2018 approvato con parere non favorevole del revisore, faccio presente che le controdeduzioni al parere da me effettuate sono state oggetto di un documento, allegato alla delibera del Consiglio Comunale, condiviso da tutti i consiglieri di maggioranza e di elogio informale del Segretario Generale.

Il consiglio Comunale in piena autonomia ha valutato il parere del revisore, le mie controdeduzioni ed ha approvato. In alternativa avrebbe potuto fare proprie le tesi del Revisore e non approvare, rinviandolo all’ufficio.

In merito alle ingiunzioni che io non avrei prodotto, faccio rilevare che allora come ora credo che il responsabile non debba elaborarli in prima persona ma deve verificarli e firmarli.

Faccio rilevare che solo nel periodo 2017 e 2018, non tenendo conto di notifiche di entrate extrapatrimoniali, ho sottoscritto determine relative a ruoli coattivi per tributi comunali per più di € 1.050.000,00.

La delibera di Giunta di Luglio 2019 con la quale si chiedeva di passare da ruoli coattivi ad ingiunzioni è stata oggetto di immediata riunione con l’ufficio tributi (che ho sollecitato) e la ditta incaricata per il recupero dell’evasione ma giustamente l’ufficio mi manifestava la necessità di tempo per trasporre i ruoli coattivi già ultimati in ingiunzioni che poi ha firmato il nuovo responsabile.

In ultimo veramente deprimente il richiamo alle mie assenze, che sono giustificate da circa 150 giorni di ferie non godute a settembre 2019 ed oltre 50 maturate successivamente nel 2020 e 2021 ed a certificazioni mediche che penso non si vogliano mettere in dubbio.

Non merita attenzione il riferimento che io sia un suggeritore esterno per la minoranza, solo frase ad effetto per concludere un comunicato inconsistente”.
(nella foto il dott. Luciano Scala) 

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

0:00
0:00
P