25.8 C
Santa Teresa di Riva
sabato, Giugno 12, 2021
spot_img
HomeAttualitàSmettere di fumare con le ecig è possibile?

Smettere di fumare con le ecig è possibile?

Quasi ogni fumatore, anche se non lo ammetterà mai, vorrebbe prima o poi arrivare ad un traguardo: smettere di fumare. Ogni fumatore sa benissimo quanto male gli fa quel vizio, quanto la sua salute ne possa uscire compromessa e il suo portafogli sempre più leggero.

Per queste ragioni oggi in commercio esistono tanti modi per provare a intraprendere questa strada impervia e un sistema che più si sta imponendo come alternativa sono le ecig.

Da quando sono arrivate nel mercato italiano hanno letteralmente spopolato e si sono diffuse velocemente, tanto che oggi è difficile trovare un paese o città senza almeno un negozio che vende prodotti di questo genere. In ogni caso se non si trova un negozio fisico, è possibile tranquillamente scegliere tra gli aromi per sigaretta elettronica direttamente online.

Ma in che modo esattamente le sigarette elettroniche possono aiutarci a smettere e perché sono tra le modalità più efficaci per farlo? In questo articolo vedremo insieme di rispondere a queste domande, cercando di capire se è davvero possibile smettere di fumare con le ecig.

Il successo delle ecig spiegato brevemente

Le sigarette elettroniche, spesso abbreviate in ecig, hanno avuto un successo spropositato in confronto ad altri strumenti per smettere di fumare come potrebbero essere i cerotti o le gomme da masticare alla nicotina. Questi strumenti infatti non comprendono quanto nel fumo sia vitale non solo l’assunzione di nicotina, ma anche lo stesso atto di fumare.

Questa è probabilmente una delle ragioni principali dietro il grande successo delle sigarette elettroniche, il mantenimento dell’atto di aspirare del fumo che però viene privato delle sostanze nocive e mantiene solo aromi e nicotina.

Questo successo ha reso inoltre le sigarette elettroniche un prodotto ambito e quasi di design. Oggi infatti è un accessorio ricercato, studiato anche nella sua parte estetica e nei suoi dettagli che possono colpire l’occhio. Dalle sigarette elettroniche molto sottili ed eleganti, tipiche dei sistemi chiusi, si passa a quelle molto appariscenti e accessoriate dei sistemi aperti.

Insomma dietro il successo di questo prodotto c’è una perfetta sintesi di modernità e tradizione, che mantiene il fascino della sigaretta, ma cancellando tutta la parte nociva.

Funzionamento delle sigarette tradizionali e delle ecig

Per capire come l’ecig può aiutarci a smettere di fumare, è bene concentrarsi sul funzionamento delle due versioni di sigaretta.

Quella tradizionale si basa sulla semplice combustione delle sostanze contenute nella sigaretta e questo sprigiona decine di sostanze nocive che finiscono nel nostro corpo. Tra queste c’è una minuscola percentuale di nicotina, che ci da quel senso di piacere e che causa la dipendenza sul lungo termine.

Questo funzionamento particolare già ci fa intuire in che modo può farci smettere di fumare, la nicotina è la vera causa di dipendenza e quella non deve mancare.

Passaggio dalle sigarette alle ecig: errori da evitare

Abbiamo dunque già visto nel funzionamento alcuni dettagli succosi nell’utilizzo di una sigaretta elettronica, o ecig, adesso ci concentriamo in particolare su gli errori che bisogna evitare. E infatti molto comune, soprattutto tra coloro che non si informano a sufficienza, un ritorno alla sigaretta tradizionale proprio per qualche errore nell’adozione di questo strumento.

Per queste ragioni ora procediamo ad elencarvi alcuni errori che dovete assolutamente evitare per non rischiare un ritorno indietro che può essere oltre che nocivo, anche uno spreco di soldi.

Gli errori da evitare:

  1. No ai passaggi drastici. Smettere di fumare, come smettere qualunque vizio, è un percorso, un processo che può richiedere tanto tempo, anche anni. Cercare di condensare questo processo in pochi giorni o peggio in un colpo solo è molto difficile. Per questo è importante che i livelli di nicotina che fumerete nell’ecig siano vicini a quelli delle sigarette normali.
  2. No ai sapori particolari. Quando si parla di sigarette elettroniche tutti vogliamo subito provare i sapori più strani, ma per una persona che viene da anni di tabacco è assolutamente sconsigliato. Cercate aromi nello spettro del tabacco e per un po’ di tempo rimanete su quelli.
  3. Alternare fumo e svapo. Mai farlo, se avete scelto una strada, cercate di mantenerla quanto più possibile per il vostro bene.
  4. Comprare apparecchiature costose e complesse. Almeno per gli inizi accontentatevi di sigarette elettroniche molto base, magari a sistema chiuso con funzionamento a cartucce, molto semplice da usare.

In linea di massima la regola è quella di non strafare e di darsi il tempo per adattare il proprio corpo a questa nuova circostanza e abitudine.

Gestione della nicotina

Infine, vogliamo ritornare su un punto focale della situazione, ovvero la nicotina. La gestione di questo “ingrediente” se così vogliamo chiamarlo è vitale per riuscire a smettere di fumare.

Come già accennavamo agli inizi il livello di nicotina deve essere molto simile a quello delle sigarette che fumavate, così da non avere un distacco troppo traumatico. Poi gradualmente, aiutandovi anche con tanti tutorial e guide online potrete procedere alla riduzione.

Un giorno arriverete al punto di farvi liquidi completamente personalizzati partendo da prodotti acquistabili online su siti come Terpy e raggiungerete un gusto e sapore tutto vostro.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

0:00
0:00
P