21.9 C
Santa Teresa di Riva
giovedì, Ottobre 6, 2022
spot_img
HomeCronacaFurci Siculo, dopo 30anni si tenta di eliminare il torrente che d'inverno...

Furci Siculo, dopo 30anni si tenta di eliminare il torrente che d’inverno scorre lungo la via Cesare Battisti

Furci Siculo – Se ne parla da trent’anni, ieri finalmente gli ingegneri incaricati hanno avviato la progettazione per la “realizzazione del collettore acque bianche a difesa dell’abitato di via Cesare Battisti” e hanno sottoscritto il documento insieme al sindaco Matteo Francilia nel salone del palazzo municipale. Con la progettazione esecutiva “ci adopereremo – ha dichiarato il primo cittadino – per richiedere agli Enti preposti i dovuti finanziamenti per costruire questa importante opera pubblica nella via Cesare Battisti, necessaria per mettere in sicurezza la popolazione residente, considerato il fatto che da sempre durante le forti piogge, questa strada diventa un vero e proprio torrente in piena con grandi rischi idraulici”. La via Battisti è una delle più popolose del paese, si allunga per circa un chilometro dalla Statale 114 fino alla zona artigianale, una via cementata in discesa dove non ci sono scarichi delle acque bianche per cui ogni volta che imperversa un temporale e la fitta pioggia cade su Furci, si combina un mini torrente che allaga completamente la strada ed entra persino nelle case. Anche la Statale Messina Catania viene coperta di acqua, tanto che si combina una sorta di lago che impedisce il transito e la circolazione si blocca. Una piaga che si tramanda da anni e che solo adesso si è provveduto alla risoluzione del problema. “Prima di chiedere il dovuto finanziamento – ha concluso il sindaco – è necessario dotarsi del progetto esecutivo ed è quanto abbiamo fatto. Successivamente avvieremo la pratica per ottenere i dovuti contributi tramite il Piano Nazionale Ripresa e Resilienza (pnrr)”.

1 COMMENT

  1. Speriamo che non sia il solito “purbirazzu” pre campagna elettorale. I cittadini furcesi promesse ne hanno avute tante, ma quelle mantenute sono state poche. A proposito della via C. Battisti, va detto che le condotte di deflusso dell’acqua piovana esistono già, ma negli anni si sono riempite di sabbia e non sono mai state manutenzionate. Sarebbe bastato pulirle per renderle di nuovo attive…….

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
0:00
0:00
P