24.6 C
Santa Teresa di Riva
sabato, Giugno 12, 2021
spot_img
HomeAttualitàRoccalumera - Lotta a distanza. Lettera in redazione dell'avv. Carmelo Saitta 

Roccalumera – Lotta a distanza. Lettera in redazione dell’avv. Carmelo Saitta 

Roccalumera – Dall’avv. Carmelo Saitta, esperto del sindaco Gaetano Argiroffi, riceviamo:

            “Egregio Direttore, Le rubo un po’di spazio per rispondere alla replica dell’ex Capo Area Finanziaria del Comune pubblicata in data odierna alle mie affermazioni che il bilancio di previsione 2021-2023 è stato approvato all’inizio dell’anno e non alla fine per come occorso con i precedenti bilanci per otto anni. Luciano Scala asserisce che il mio intervento sarebbe l’ennesima provocazione spesa ai suoi danni, tant’è che vi è pendente un’azione giudiziaria innanzi al Tribunale di Messina. Aggiunge, sposando le dichiarazioni espresse dalla Minoranza in Consiglio in sede di approvazione del previsionale 2020/2022 e consuntivo 2019, che i documenti contabili approvati dopo la sua uscita di scena sarebbero errati, in quanto le entrate risulterebbero sovrastimate. E conclude che gli avvisi di accertamento nei confronti degli evasori delle imposte comunali sarebbero stati da egli prodotti sulla scorta di un deliberato della Giunta Municipale risalente al 2015. Orbene, partendo dal primo punto, preciso che nessun intento provocatorio ha pervaso le mie affermazioni pubbliche rivolte a Luciano Scala, in quanto esse discendono da fatti storici inconfutabili. Infatti, è un fatto storico che la sua azione giudiziaria a mio carico è inammissibile ed infondata, perché mi ha citato come libero cittadino e non sulla scorta di una funzione pubblica da me ricoperta. Come è un fatto storico documentato che le sue dimissioni sono occorse per motivi personali e di salute e non per incompatibilità ambientali insorte sul posto di lavoro. Ancora, in otto anni è la prima volta che il bilancio di previsione viene approvato nel primo quadrimestre dell’anno, tant’è che su detta circostanza lo Scala sorvola. Quanto alla consistenza dei conti ricordo all’ex capo Area che i documenti approvati in Consiglio Comunale sono stati muniti dal parere favorevole del Revisore dei Conti, il quale non ha riscontrato alcuna sovrastima sulle entrate postate in bilancio. Mentre lo stesso non si può dire in merito all’operato dello Scala medesimo se è vero, per come è vero, che il suo ultimo documento contabile, esattamente il bilancio consuntivo 2018, venne approvato dal Consiglio Comunale con il parere contrario del Revisore dei Conti. Inoltre, Luciano Scala non ha mai prodotto una ingiunzione di pagamento nei confronti degli evasori Imu Tari e acqua, malgrado avesse ricevuto una direttiva in tal senso dalla Giunta Municipale con la delibera n. 120/2019. Detto questo, prendo atto che Luciano Scala, pur essendo ancora dipendente comunale e assente dal posto di lavoro da 18 mesi, ha cambiato mestiere ed ha ingrossato la fila della Minoranza, divenendo quinto consigliere, ma dall’esterno”.

            Cordiali saluti.                                                Carmelo Saitta

Il dott. Luciano Scala ha diritto di replicare.

La risposta deve essere inoltrata sull’email della Gazzetta Jonica: gazzettajonica@libero.it

Grazie

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

0:00
0:00
P