Addio ai bolletini Rav. Arriva il PagoPa

Addio ai bolletini Rav. Arriva il PagoPa

Il bollettino Rav va in pensione. Per pagare il fisco nasce il nuovo modulo PagoPa, il sistema dei pagamenti realizzato dallo Stato e gestito dalla nuova società pagoPA Spa nell'ambito dell'attuazione dell'Agenda Digitale Italiana. Al bollettino Rav che è stato utilizzato per i pagamenti delle cartelle subentrerà gradualmente il nuovo sistema di pagamento. 

Si potrà pagare online oppure alle Poste, banche, tabaccherie e tutti gli altri canali aderenti al nodo pagoPa, portando con sé il modulo di pagamento inserito in cartella.

Il vecchio bollettino Rav collegato a comunicazioni già inviate (ad esempio per la “rottamazione-ter” delle cartelle) può essere ancora utilizzato per il pagamento. Lo stesso vale per quelle comunicazioni che verranno ancora inviate con il Rav fintanto che non si concluderà la fase di passaggio a pagoPa.

Il modulo di pagamento pagoPA che Agenzia delle entrate-Riscossione sta inviando insieme alle cartelle è facilmente riconoscibile dal logo ''pagoPA'' e contiene due sezioni da utilizzare alternativamente in base al canale di pagamento scelto: una per 'Banche e altri canali', con un Qr code e un codice Cbill, e una per i pagamenti presso 'Poste Italiane' caratterizzato dal riquadro Data Matrix. L'elemento essenziale è costituito dal codice modulo di pagamento di 18 cifre che consente il collegamento alla cartella.

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice FW0 qui sotto: