Rally: Intervista ad Andrea Nucita il giovane pilota di S.Teresa di Riva che continua a regalarci forti emozioni

Rally: Intervista ad Andrea Nucita il giovane pilota di S.Teresa di Riva che continua a regalarci forti emozioni

Rally: Intervista ad Andrea Nucita il giovane pilota di S.Teresa di Riva che continua a regalarci forti emozioni

Nel Salone delle Bandiere del Comune si Messina si è svolta la cerimonia di premiazione dei protagonisti del campionato sociale di automobilismo e karting 2018. Oltre i big delle quattro ruote, sono intervenuti anche ufficiali di gara,  team, scuderie e cronometristi. I premiati: Luca ed Emilio Pirrone il duo della riviera jonica ha vintola classifica Regolarità, mentre per gli Slalom è stato Alessio Truscello il vincitore e per la velocità in salita Autostoriche il driver e preparatore peloritano Salvatore Caristi.

Antonino Cardillo ha alzato il massimo trofeo per la salita auto moderne. Nel sempre verde e promettente vivaio del karting ha primeggiato il brolese Angelo Lombardo, mentre al giovanissimo gioiosano Gianluca Costantino è andato il riconoscimento speciale quale giovane pilota. Nei rally primo gradino del podio per autostoriche Natale Mirabile. Invece Paolo Celi e Graziella Rappazzo, la coppia messinese, ha vinto rispettivamente tra piloti e codriver nei rally Tra le Targhe speciali anche il riconoscimento al pilota di Torregrotta Domenico Gangemi, vincitore del gruppo E1 nel Campionato Italiano Slalom, categoria dove la giovane Angelica Giamboi ha vinto la classifica femminile nella serie regionale. A coronamento applausi per Andrea Nucita il talento di Santa Teresa Riva premiato per la leggendaria vittoria alla 102° Targa Florio e perché reduce da una esaltante prestazione al Rally di Montecarlo che lo scorso gennaio ha inaugurato il Campionato del Mondo.”per un siciliano vincere la Targa Florio – ha dichiarato Andrea nel corso di una intervista alla Gazzetta del sud – è qualcosa di eccezionale che rimane nel cuore per tutta la vita. E’ stato bello per me, ma lo è stato anche per i tanti siciliani, e soprattutto messinesi, appassionati di automobilismo”. Il programma del portacolori della scuderia Phoenix di S.Teresa di Riva “un team dalla storia trentennale di cui io sono fiero di appartenere”, ancora non è ben delineato :”stiamo lavorando sul campionato da affrontare. Il team Bellini, che mi ha dato fiducia negli ultimi tre anni, sta studiando le varie strategie. Si spazia tra il mondiale, il campionato europeo o il Cir anche se Andrea Nucita preferirebbe correre all’estero “per crescere ulteriormente”. Ma con quale vettura? “Puntiamo sulla Hyundai i20 R5. Dopo aver vinto la Targa Florio e dopo aver disputato altre due gare nel Campionato italiano, abbiamo deciso di fare la prima gara del campionato del mondo, Rally di Montecarlo, e devo dire che sono contento di come abbia retto bene la macchina, al di là del risultato”. Quindi per quest’anno sarà accantonata l’Abarth 124 Rgt ? “Ci ha dato grosse soddisfazioni lo scorso anno. Ci ha fatto diventare vice campioni del mondo – ha dichiarato Nucita – per cui secondo me è diventata la due ruote motrici più veloci del mondo. Ma noi abbiamo altri progetti”. Ancora Andrea non sa qualche campionato affronterà, né con quale macchina, ma sa di certo che il suo compagno di viaggio sarà Giuseppe Princiotto: “Si, da quest’anno Giuseppe tornerà alla mia destra, con cui ho vinto tre campionati italiani e inoltre tra di noi c’è una sintonia perfetta”. (nella foto Pino Prestia mentre intervista Andrea Nucita) 

Condividi su:

Non ci sono commenti.

Rispondi

I commenti, prima di essere inseriti, saranno moderati dalla redazione.

Copia il codice 0OV qui sotto: