12.4 C
Santa Teresa di Riva
martedì, Marzo 5, 2024
HomeAttualitàPiano energia sostenibile e clima: finanziamento al Comune di Taormina

Piano energia sostenibile e clima: finanziamento al Comune di Taormina

TAORMINA – La Regione Siciliana ha assegnato al Comune di Taormina un finanziamento per la redazione del Piano di Azione per l’Energia Sostenibile e il Clima (PAESC). Le risorse rientrano nell’ambito del “Programma di sostegno agli investimenti dei Comuni della Sicilia per la costituzione di Comunità di Energie Rinnovabili e Solidali”. La somma complessiva stanziata in favore della Perla dello Ionio e’ di 11.681,80 euro.

Nel dettaglio è questa l’articolazione prevista per l’accredito delle somme che avverrà nell’arco di un biennio: per il corrente anno 2022 € 4.672,72, a titolo di anticipazione pari al 40% del contributo e poi nel 2023 € 7.009,08, a titolo di saldo della rimanente quota del 60% del contributo.

La Perla dello Ionio, tramite delibera di Consiglio comunale, a suo tempo ha aderito al “Patto dei sindaci per il clima e l’energia” e ha così inteso condividere la proposta formulata dalla Commissione Europea finalizzata al coinvolgimento delle comunità locali per la realizzazione di iniziative dedite a ridurre l’emissione di CO2 e a contrastare gli effetti e la vulnerabilità del cambiamento climatico attraverso l’attuazione di un Piano di azione per l’energia sostenibile ed il clima.

Sul Paesc, nel 2019, il Comune ha inteso affidare l’incarico per le attività a supporto dell’ente, ad un professionista, l’ing. Nicola Barbalace. Nell’ambito del Patto dei sindaci, Taormina si è impegnata a preparare un’iniziativa in grado di favorire nel territorio un miglioramento delle condizioni climatiche ambientali. Il Comune potrà in questo contesto provare ad accedere ai fondi di analoghi bandi. Taormina, cittadina di 10 mila abitanti, fa registrare ogni anno in città la presenza di Un milione di persone che pernottano nelle strutture ricettive ed extra-ricettive del territorio ed un movimento “mordi e fuggi” di almeno altri 2 milioni di persone. Di conseguenza si ha un significativo flusso antropico e veicolare in zona. Vi è la necessità di contribuire al contrasto degli effetti e alla vulnerabilità del cambiamento climatico.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P