28 C
Santa Teresa di Riva
lunedì, Giugno 24, 2024
HomeAttualitàCol Pte chiuso di notte i medici del 118 rischiano la pelle....

Col Pte chiuso di notte i medici del 118 rischiano la pelle. Lo sfogo di un medico di frontiera

SANTA TERESA DI RIVA – Un medico del Pte di Santa Teresa di Riva, il dottor Salvatore Soraci, racconta la sua esperienza di medico soccorritore che spesso si trova assediato da persone che di notte bussano al 118 scambiandolo per Pte o Guardia Medica.

“Nella nostra postazione – racconta –  la notte lavoriamo anche con più ambulanze,ma il colmo è che siamo chiusi e la gente, anche da fuori paese, si riversa al Pte invece di rivolgersi alla Guardia Medica, evento questo che comporta la richiesta di intervento di più ambulanze che vengono impiegate per interventi anche risolvibili dai medici di guardia,  non rendendole disponibili per interventi più seri. In estate, poi, è un vero e proprio assalto e noi ci troviamo tra l’incidine ed il martello. Secondo le disposizioni non possiamo aprire, ma seguendo la nostra coscienza non possiamo né vogliamo sottrarci dal dare assistenza. Rischiando di nostro.

Il problema potrebbe essere risolto con l’apertura notturna dei Pte, o eventualmente con il ritorno della Guardia Medica a S.Teresa affiancata al 118. Ma i politici sono impegnati in atto a discutere di altro che di occuparsi della salute della gente. E noi continuiamo a parlare al vento”. E poi questa estate bisognerà fare i conti con i tagli al 118 della nuova rete ospedaliera. Nella riviera saranno due i comuni che perderanno l’ambulanza: Antillo e Fiumedinisi. E con un solo elicottero per l’elisoccorso per tutta la provincia …

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P