12 C
Santa Teresa di Riva
martedì, Gennaio 31, 2023
spot_img
HomeSportEccellenza. Jonica all'ultimo respiro, Perez evita la seconda sconfitta consecutiva

Eccellenza. Jonica all’ultimo respiro, Perez evita la seconda sconfitta consecutiva

Per capire come è andata la partita, bisogna zoomare nel finale della gara. La Jonica, sotto di un gol, rischia di affondare contro il Comiso, che prende campo fallendo più volte il raddoppio, sciupa pure un calcio di rigore, a quel punto Perez, si trasforma in centravanti e, al minuto 93’, trova la porta. Un gol pesante quello messo a segno dal centrale giallorosso. Si rimette subito in careggiata la squadra di Ferraro, dopo la sconfitta maturata nella sfida con la Leonzio. La Jonica schiera Zirigon, sulla destra al posto dello squalificato Peppe Savoca, mentre il rientrante Staris al centro della difesa accanto a Perez e De Clò, in attacco ci sono Carlo D’Onofrio e Marco Branca. Ancora in infermeria il tridente formato da Alegria, Cragonlini e Valenti (seppur in panchina). La partenza dei giallorossi è decisa: al 3’ sono pericolosi sugli sviluppi di un calcio d’angolo prima con Perez e dopo con De Leon. Al 9’, un errore di Branca innesca una ripartenza dei locali, finalizzata da Diallo, ma l’intervento di Pontet è maestoso.  L’intensità della Jonica cresce. De Leon (25’) sfiora il palo alla destra del portiere locale. Ci provano anche Dragan e Tabares su punizione. Entrambe fuori di poco. Nel finale il salvataggio di Perez sulla conclusione di Leggio. Si torna in campo con gli stessi schieramenti, ma solo per pochi minuti, quando la Jonica deve rinunciare a Dragan per infortunio. Al suo posto Travaglio, per nulla brillante la sua prestazione.  Diallo indirizza la partita per il Comiso. Dai suoi piedi parte il suggerimento per Castiglio. Quest’ultimo dribbla il suo avversario e mette la palla sotto l’incrocio. Ferraro prova a dare una sterzata cambiando spesso modulo, mentre dalla panchina, invece non arriva quello scossa che tanti si aspettavano. Al 67’, la Jonica si schiera a sorpresa con 4 – 2 – 4 con l’ingresso di Valente al posto di Tabares.  I giallorossi non riescono a creare pericoli a differenza del Comiso, butta al vento dagli undici metri il raddoppio. Staris è scoordinato su Diallo.  Lo stesso manda alto.   Nel finale il Comiso non trasforma un contropiede è Perez lo punisce. Il difensore giallorosso veste i panni di un attaccante e risolve una mischia.

Città di Comiso – Jonica 1-1

Marcatori: 48’ Castillo, 92’ Perez

Città di Comiso: La Licata, Campagna, De Zan, Diara, M. Balba, Saporito, Castillo (76’ D. Balba), Leggio, Diallo, Valerio, Bojang. All. Monaco

Jonica: Pontet, Zirignon, De Clò (82’ Lanza), Tabares (56’ Valente), Staris, Perez, De Leon, De Jesus, D’Onofrio (65’ Maccarrone ), Branca (65’ Trovato ), Dragan 6 (46’ Travaglio). All. Ferraro

Arbitro: Luca Naselli di Catania

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
0:00
0:00
P