25.2 C
Santa Teresa di Riva
giovedì, Giugno 13, 2024
HomeAttualitàPubblico interessato all'incontro con A. Mazzeo "la scuola va alla guerra", al...

Pubblico interessato all’incontro con A. Mazzeo “la scuola va alla guerra”, al palazzo della cultura di Santa Teresa di Riva

Nessuna descrizione disponibile.Martedì 28 maggio, nella sala del Palazzo della cultura, a Santa Teresa di Riva, si è svolto un evento speciale di attualità con l’incontro-dibattito su tema della “scuola che va alla guerra” del prof giornalista Antonio Mazzeo e di memoria per celebrare il ricordo del prof Pippo Sturiale, modello di integrità morale e di cittadinanza attiva per le generazioni di oggi e di domani. Nel corso della serata, alla presenza di un folto pubblico piuttosto interessato, si è potuto apprezzare il lavoro di inchiesta, realizzato da Mazzeo, per far conoscere la militarizzazione dell’istruzione in Italia. Nello stesso tempo sono emerse scenari di privatizzazione e di precarizzazione del sistema educativo, come racconta l’autore, che ne vede occultati gli aspetti culturali e formativi. Sembra che le scuole si stiano travestendo da caserme per preparare lo studente militare, pronto a sostenere la guerra in obbedienza cieca alle nuove programmazioni, impostate secondo le trattative in corso dei ministeri della Difesa e dell’Istruzione. In questo modo non si tiene più conto della Costituzione, fondata sui valori di libertà, democrazia, uguaglianza, giustizia, pace e prevalgono gli interessi di parte, varie forme di violenza e di soprusi a scapito del bene comune.
In continuità con quanto espresso da un insegnante operatore e promotore dei principi costituzionali che lo hanno portato alla difesa dei diritti umani e alla denuncia delle ingiustizie, si è inserita la consegna, da parte di Irrera Salvatore, presidente del Comitato Jonico Beni Comuni, della Targa alla famiglia del prof Pippo Sturiale, educatore e costruttore di pace, modello luminoso di dialogo, rispetto delle diversità, risoluzione dei conflitti per contrastare discriminazioni, persecuzioni ed oppressioni che minano diritti e dignità umana. E’ stato un momento commovente perchè il ricordo del marito e del padre fedele, dell’educatore, del politico e dell’amico, è stato rilevato da alcuni interventi, portando alla luce con quale dedizione, passione e verità, dalla scuola ad ogni ambito del sociale in cui si sia trovato ad operare, dimostrando competenza e sapienza, sacrificio e perseveranza, cura e partecipazione responsabile.
Infine è intervenuto il prof Giacomo di Leo che ha fatto chiarezza sulla condizione dei palestinesi nella Striscia di Gaza ed ha invitato i presenti a sottoscrivere l’appello per la pace dei docenti impegnati a far prendere coscienza della realtà della storia del passato per comprendere il presente e garantire un futuro di pace in tutto il mondo.
A conclusione Antonio Mazzeo ha risposto alle domande ed alle riflessioni dei presenti con il richiamo alla responsabilità di tutti per fermare il tentativo di sminuire l’aducazione alla pace ed ai valori costituzionali del nostro paese, che ha bisogno di rivitalizzare la scuola, la cultura, la partecipazione con il coraggio delle scelte che sono per il bene di tutti, da oggi, senza cedere alle illusioni e manipolazioni di massa subentrate con inganno e faziosità nella nostra società.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P