22.2 C
Santa Teresa di Riva
domenica, Maggio 9, 2021
spot_img
HomeSportEccellenza. Sconfitta immeritata della Jonica che cade di misura a Siracusa

Eccellenza. Sconfitta immeritata della Jonica che cade di misura a Siracusa

SIRACUSA – Sconfitta immeritata di Jonica rimaneggiata al cospetto di una corazzata quale il Siracusa costruita per il salto di categoria e formata da calciatori di serie superiore allenati da mister Ignoffo, lo scorso anno in lega pro ad Avellino. Privo di Sanfilippo, Peppe Savoca, Echeverria, Scigliano, Manuli, Calcagno, Lovera, Saglimbeni ed Alessio Savoca mister Filoramo sposta basso nei quattro a sinistra lo juniores Esposito con il suo pari età Interdonato sul fronte opposto. Difensori centrali MAX Herasymenko e l’ ultimo arrivato Ayrton Hunt. In mezzo Tabares play con il neo acquisto Pappalardo ( altro juniores proveniente dalla primavera del Catania ) e Smiroldo interni. Gallardo dietro le due punte Ortiz e La Forgia.
Partono bene gli ospiti che nei primi dieci minuti collezionano ben cinque calci d’angolo. Al primo affondo gli ospiti passano con Grasso abile a sfruttare un assist al bacio di Lele Catania, sino alla scorsa settimana in forza al Biancavilla in serie D. Herasymenko e compagni tengono bene il compagno e con Gallardo ed Esposito sfiorano il pari. La ripresa i giallorossi messinesi esercitano una pressione costante sui più blasonati avversari mettendo in difficoltà ripetutamente la difesa di casa.
Filoramo opera tutti e cinque i cambi a disposizione. Al 16’ entra Lionel La Place – il cui tesseramento era stato perfezionato in settimana – al posto di La Forgia. Due minuti dopo e’ Torres che che prende il posto di Pappalardo con Gallardo che arretra a centrocampo. Al 20’ cambio di juniores tra Interdonato e Bartolotta. Alla mezz’ora il giovanissimo Marco Branca prende il posto di Juan Ortiz mentre a cinque dal novantesimo Manuel Portovenere ( tesserato pure lui nelle ultime ore ) entra il luogo di Mirko Smiroldo. Una Jonica a trazione offensivo che negli ultimi minuti mette alle corde il Siracusa. Al minuto 89 Santiago Torres, entrato subito bene in partita nonostante giocasse con una infiltrazione, si libera in area con un sombrero e viene atterrato. Rigore ed espulsione per il difensore locale Palmisano. Sul dischetto Maxi Gallardo con il portiere Busa’ che si supera andando a recuperare un pallone nel l’angolino alla sua sinistra. Sulla respinta lo stesso Gallardo non riesce a ribadire in rete. Un minuto più tardi un parapiglia in area genera la seconda espulsione per i padroni di casa, stavolta e’ Giordano a lasciare in nove i propri compagni. Siamo al novantesimo superato. Il forcing finale non produce il meritato pareggio. Jonica che ritorna a casa senza punti ma con la consapevolezza di potersela giocare co tutti senza timori riverenziali. I dubbi legati al lungo stop sono stati dissolti dopo i primi novanta minuti con una squadra apparsa coriacea e ben motivata che non e’ calata fisicamente nel finale. Il lavoro svolto dallo staff formato oltre che da Filoramo, da Enrico Santoro, Enzo Famulari, Santino Briguglio, Paolo D’ Angelo e Giuseppe Crupi ha avute risposte positive sul terreno di gioco che lasciano ben sperare per le prossime gare a partire dalla prossima interna contro un’altra pretendente al salto di categoria, l’Aci S. Antonio. Sara il ritorno nella rinnovata struttura di Bucalo. Peccato si debba giocare a porte chiuse per le problematiche covid.

Siracusa – Jonica 1-0

Marcatore: 15’ pt Grasso.
Siracusa: Busà, Puzzo, Battimili (22’ st Selvaggio), Sibide, Giordano, Palmisano, Genovese (16’ st La Delfa), Alfieri, Abate (22’ st Graziano), E. Catania, Grasso (48’ st Badembo sv). All. Ignoffo.

Jonica: Romano, Interdonato (20’ st Garigali), Esposito, Herasymenko, Hundt, Pappalardo (16’ st La Place), Gallardo, Smiroldo (39’ st Portovenero), Ortiz (32’ st Branca), Tabares, La Forgia (16’ st Torres). All. Filoramo.

Arbitro: Longo di Catania.

Note: espulsi Palmisano e Giordano.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

0:00
0:00
P