22.7 C
Santa Teresa di Riva
giovedì, Giugno 13, 2024
HomeAttualitàIl Comune offre locali all'Inps per evitare trasloco a Trappitello

Il Comune offre locali all’Inps per evitare trasloco a Trappitello

SANTA TERESA DI RIVA – Per evitare l’annunciata chiusura degli uffici Inps di via Regina Margherita il Comune di Santa Teresa di Riva ha offerto la disponibilità di locali propri. Lo ha comunicato alla Direzione Regionale il sindaco Cateno De Luca con una nota ufficiale scritta dopo avere appreso da Gazzetta del Sud che gli uffici di Santa Teresa stavano per traslocare a Trappitello, perché l’Inps non intendeva sobbarcarsi ulteriormente il canone di affitto dei locali occupati attualmente in via Regina Margheritra, zona Bucalo. “Consapevole del preminente interesse pubblico ad offrire un servizio di rilevanza sociale al nostro comprensorio” scrive il sindaco De Luca nella sua manifestazione di volontà di  rendere disponibili locali del comune. La chiusura ventilata nei mesi scorsi, non è più una prospettiva ma un rischio concreto.

La direzione regionale dell’Istituto previdenziale per contenere le spese derivanti dagli affitti, garantiscono la sopravvivenza solo degli uffici collocati nei locali messi a disposizione dai comuni in comodato gratuito. Infatti, nella nuova sede della zona dell’Alcantara dove, già una parte dell’immobile, ospita l’Agenzia delle Entrate, gli oneri contrattuali saranno a carico del Consorzio dei comuni, con capofila Taormina.

A Santa Teresa, dopo il trasloco, sarebbe rimasto un front office per i cittadini ospitato in Municipio. “L’ipotesi di trasformare l’agenzia in punto Inps – si legge nella nota – creerebbe disagi al notevole bacino di utenza che usufruisce dei suoi servizi, avendo Santa Teresa di Riva una collocazione baricentrica rispetto ai comuni serviti dall’attuale Agenzia”.

Si vorrebbe evitare che la riorganizzazione finisca per influire negativamente sui servizi forniti all’utenza. L’eventuale trasferimento dell’Inps a Trappitello, avrebbe ricadute negative su tutto il territorio, anche sotto il profilo dei trasporti e a livello economico. Si profilerebbe per la città santateresina un altro colpo basso, infatti dopo aver perso gli uffici del Corpo Forestale, quelli dell’Usl, dell’Esattoria, della guardia di Finanza e del Giudice di Pace, potrebbe dire addio all’unico ente pubblico rimasto sul territorio. Per evitare questo depauperamento si è mosso il Comune offrendo locali in comodato d’uso gratuito che potrebbero essere quelli dell’ex caserma della GdF. 

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P