23.1 C
Santa Teresa di Riva
domenica, Giugno 23, 2024
HomeAttualitàI migranti richiedenti asilo saranno ospitati in tutti i comuni. Secondo l'accordo...

I migranti richiedenti asilo saranno ospitati in tutti i comuni. Secondo l’accordo governo – anci a S.Teresa ne “toccheranno” 24

SANTA TERESA DI RIVA – In arrivo 24 migranti a Santa Teresa di Riva che il comune di Santa Teresa di Riva dovrà ospitare in base all’accordo sull’”accoglienza diffusa” sottoscritto a febbraio tra il Ministero dell’Interno e l’Anci (Associazione nazionale comuni italiani) secondo il quale ogni comune italiano dovrà accogliere 2,5 migrati per ogni mille abitanti. Distribuire e accogliere i migranti, in maniera ‘equa e sostenibile’, su tutti gli 8mila comuni italiani, compresi i 108  messinesi. È questo, in sintesi, l’obiettivo del Piano nazionale di riparto dei migranti, che prevede l’adesione volontaria da parte dei Comuni, lanciato d’intesa da Ministero dell’interno e Anci. Adesso per la nostra provincia non resta che attendere la convocazione del Prefetto per conoscere la mappa dei comuni che hanno aderito spontaneamente e di quelli che non hanno aderito e dove la Prefettura arriverà “Centri di accoglienza straordinaria”. Per ogni migrante ospitato il comune riceverà un contributo di 35 euro.

I fattori nuovi di questa strategia sono la parametrazione del numero delle accoglienze sul territorio rispetto alla densità della popolazione, quindi con dei numeri certi e fissi e questo è già un elemento di chiarezza e certezza per le amministrazioni comunali. Oltre a questo anche l’opportunità per i comuni che aderiranno di ottenere dei vantaggi economici e formali da parte del governo, e di contro anche una penalizzazione per quelli che non aderiranno.

I comuni in cambio dell’accoglienza potranno  prevedere l’impiego degli ospiti in progetti di piccola manutenzione urbana.

Piccoli centri per richiedenti asilo, stop a “grandi strutture”, accoglienza diffusa sul territorio. Lo ha detto il ministro dell’Interno Marco Minniti parlando della linea del governo in tema di migranti.  Ricordando che i sindaci saranno un interlocutore privilegiato per l’accoglienza diffusa che eviterà le grandi aggregazioni. E le prime reazioni negative sono arrivate proprio dai sindaci dopo che il prefetto li ha convocati per comunicare il numero di migranti che dovranno ospitare. E’ già accaduto in provincia di Catania.

Per quanto riguarda la nostra provincia non c’è che da attendere. Intanto qualche anno fa quando si era sparsa la voce che l’ex caserma della Guardia di Finanza di Santa Teresa di Riva avrebbe potuto ospitare un manipolo di migranti, c’era stato il no del sindaco. Un anno dopo le cose non sono cambiate, la caserma è passata in mano al comune, è vuota e … disponibile. La differenza è che siamo in campagna elettorale e nessuno vuole mettersi contro nessuno. Non resta che attendere. 

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P