21.7 C
Santa Teresa di Riva
domenica, Giugno 16, 2024
HomeSportIl Messina perde il derby con il Catania, decisivi i gol degli...

Il Messina perde il derby con il Catania, decisivi i gol degli ex Pozzebon e Barisic.

Un Messina troppo “sprecone” perde il derby contro il Catania. Le disattenzioni, insieme all’imprecisione di alcuni giocatori, costano care ai ragazzi di mister Lucarelli. La squadra si schiera in campo con il 4-3-1-2, a difendere i pali il solito Berardi; linea difensiva composta da Bruno, Maccarone( al posto di De Vito), Rea e Grifoni; centrocampo composto da Sanseverino, Musacci e Da silva; Milinkovic e Anastasi in attacco con Mancini ad agire alle loro spalle. Match per certi versi beffardo, infatti il Messina ha avuto quattro limpide occasioni da gol, gli etnei, dal canto loro, hanno avuto molta bravura nel concretizzare al massimo le poche occasioni concesse dai padroni di casa, ma devono ringraziare la dea bendata e un ottimo Pisseri, che sono stati fondamentali per la vittoria. A fine partita, il mister Lucarelli ha dichiarato ai microfoni della radio ufficiale del club:” Mi assumo tutte le colpe per questa sconfitta, devo proteggere i ragazzi, non mi sono accorto che Da Silva era stato già ammonito, l’avrei sostituito con Foresta” e “Il Dio del pallone ci ha messo il suo” . Tralasciando la sconfitta, il gap tecnico tra le due squadre non si è visto fino all’espulsione di Da Silva, dimostrando che la posizione attuale in classifica è “bugiarda” e verrà aggravata dalla penalizzazione per il mancato pagamento degli stipendi. Il Messina resta comunque tre punti sopra il Catanzaro, che occupa il sedicesimo posto, ultimo dei play out. Nel prossimo match i ragazzi del presidente Proto affronteranno il Monopoli allo stadio “Franco Scoglio” di Messina.

Primo tempo

Primo tempo che vede il Messina propositivo malgrado le condizioni del terreno di gioco. Al 7′ Anastasi sfugge a Gilche lo stende pochi metri fuori l’area di rigore, fallo da ultimo ultimo uomo e l’arbitro estrae il cartellino rosso, Catania in dieci; capitan Musacci si incarica della punizione seguente, ma il suo tiro non inquadra lo specchio. Al 12′ Mancini serve Sanseverino dentro l’area di rigore, dove, il classe ’94 giallorosso, cerca la rete con un tiro di prima,su cui si oppone un ottimo Pisseri, subito dopo da Silva cerca il tap-in ma Fornito in scivolata salva il risultato. Cinque minuti più tardi, Mancini cerca la rete con un tiro dalla tre quarti campo, ma la sua conclusione è centrale. Al 28′ cross di Milinkovic per Da Silva, il centrocampista brasiliano, ex Catania, impegna Pisseri che si deve rifugiare in calcio d’angolo , dagli sviluppi del corner, Anastasi cerca la rete con un tiro troppo debole. Al 37′ prima vera occasione del Catania, con una punizione insidiosa battuta da Fornito. Al 45’+1′ duplice fischio del Sig. Forneau che manda le squadre negli spogliatoi, risultato parziale Messina-Catania 0-0

Secondo tempo

Secondo tempo a due facce, la prima che vede il Messina molto propositivo, la seconda, dopo l’espulsione di Da Silva, che vede il Catania prendere in mano le redini del gioco. Al 53′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo, colpo di testa da parte dell’ex Catania Anastasi, su cui interviene Bucolo salvando il risultato. Al 55′ occasione Catania, pozzebon di testa per Biagiati che, da pochi metri, non inquadra la porta. Al 58′ Anastasi viene steso in area, sul discetto si presenta Milinkovic, il numero 10 giallorosso spiazza Pisseri e porta in vantaggio il Messina. Al 67′ fallo ingenuo di Da Silva che riceve il secondo giallo, ristabilita la parità numerica. Quattro minuti più tardi, punizione dalle tre quarti a favore del Catania, Fornito, ex Messina, disegna una parabola su cui Berardi deve fare gli straordinari mandando la sfera in corner, sugli sviluppi dello stesso, Milinkovic recupera palla e dopo aver saltato Bergamelli, punta l’area di rigore, ma al posto di servire Anastasi, tenta la giocata personale sciupando un’ottima occasione. Al 73′ Pozzebon è più lesto di tutti a deviare la sfera in rete, pareggio del Catania. Tre minuti dopo, Milikovic recupera palla e, arrivato al limite dell’area, serve Rea che di prima non riesce ad angolare il tiro. All 85′ vantaggio del Catania, con Barisic che dal limite dell’area trafigge Berardi. Al 90’+3′ Grifoni crossa al centro dove nessuno dei suoi compagni riesce ad intercettare la sfera, sciupando un’altra ottima occasione. Con questa azione l’arbitro decreta la fine del match, risultato finale Messina-Catania 1-2

Tabellino

MESSINA – CATANIA 1-2

Marcatori: Milinkovic (M) al 13’ s.t., Pozzebon (C) al 29’ s.t., Barisic (C) al 40’ s.t.

MESSINA (4-3-1-2) Berardi; Maccarrone, Rea, Bruno, Grifoni; da Silva, Musacci, Sanseverino (dal 41’ s.t. Plasmati), Mancini (dal 20’ s.t. Foresta); Anastasi, Milinkovic.
A disp: Russo, De Vito, Ferri, Madonia, Palumbo, Ciccone, Akrapovic, Ansalone, Capua, Saitta. All. Lucarelli

CATANIA (3-5-2) Pisseri; Gil, Bergamelli, Marchese; Russotto (dal 20’ s.t. Parisi), Biagianti, Bucolo (dal 23’ s.t. Barisic), Fornito, Djordjevic; Pozzebon, Tavares.
A disp: Martinez, Scoppa, Mbodj, Di Grazia, De Rossi, Longo, Piermarteri, Mazzarani, Manneh. All. Petrone

ARBITRO: Fourneau di Roma 1

Assistenti: Noceti di Padova e Cassarà di Cuneo

Ammoniti: Rea, da Silva, Biagianti, Russotto, Anastasi, Fornito, Grifoni, Bruno.

Espulsi: Gilnall’8’p.t. , al 22’ s.t. da Silva.

Corner: 5-6.

Recupero: 1’ e 3’.

Note: Al 38’ s.t. Pozzebon sbaglia un calcio di rigore.

Spettatori:7000 circa.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P