25.4 C
Santa Teresa di Riva
giovedì, Giugno 13, 2024
HomeAttualitàCasa di riposo di Taormina, nelle prossime ore il trasferimento degli anziani

Casa di riposo di Taormina, nelle prossime ore il trasferimento degli anziani

Lasceranno Taormina nelle prossime ore, per essere trasferiti in altre strutture dell’hinterland, i 28 anziani della Casa di Riposo “Carlo Zuccaro” ospiti della struttura di contrada S.Antonio che è stata chiusa dalla Regione per problematiche di carattere sia igienico-sanitario sia strutturale. L’Associazione Istituto S.Alessio ha già comunicato martedì scorso che entro cinque giorni dovrà avvenire lo spostamento degli anziani, poichè l’Assessorato alla Famiglia ha già comunicato l’avvenuta cancellazione del centro dall’apposito elenco regionale. E’ già iniziato, in tal senso, il botta e risposta tra Comune di Taormina e proprio l’ente gestore dell’ospizio taorminese, l’Associazione Istituto S.Alessio.

Il Comune ritiene di avere effettuato una serie di lavori, in base alle risorse disponibili, mentre dall’altra parte l’ente gestore lamenta inadempienze e mancanze varie da parte della casa municipale che sarebbero risultate determinanti ai fini della chiusura della struttura. A determinare lo stop alle attività assistenziali è stata, come detto, la Regione a seguito di un apposito sopralluogo da parte dell’Asp Messina. Ora la questione pare destinata ad approdare già nei prossimi giorni in Consiglio comunale, dove l’opposizione si dice pronta a dare battaglia e a chiedere spiegazioni all’Amministrazione sui gravi fatti di queste ore. C’è da chiedersi come si sia arrivati sino a questo punto e perché, in generale, non si è riusciti a trovare una soluzione concreta e fattiva per impedire questa chiusura alla quale pagheranno un prezzo altissimo gli anziani ora costretti ad essere trasferiti in altri centri.

Gli anziani sono stati avvertiti della situazione che si prospetta per loro nelle prossime ore ed è comprensibile che ci sia amarezza e preoccupazione da parte loro, perché l’incertezza coincide con la paura del non sapere quanto dovranno rimanere lontani da Taormina. Si tratta di persone che hanno bisogno della vicinanza dei loro affetti e che ora saranno chiamati al sacrificio dell’esilio forzato. La speranza è che possano tornare al più presto a Taormina e che ci sia una schiarita anche sull’altrettanto incerta situazione di 17 lavoratori che rischiano di perdere posto e che comprensibilmente reclamano chiarezza.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P