28.7 C
Santa Teresa di Riva
martedì, Giugno 25, 2024
HomeSport CalcioVentimiglia fa volare il Milo contro il Russo Calcio

Ventimiglia fa volare il Milo contro il Russo Calcio

Marcatore: 48° rig. Ventimiglia (MI)

MILO: Sanfilippo, Calvo, Parisi S., Musmeci (dal 77° Raiti), Di Maria, Sciacca (dal 82° D’Arrigo), Lo Certo, Ventimiglia, Aleo (dal 85° Raiti), Indelicato Panchina: Giovanetti, Raciti, Triolo, Contarino, Parisi G. Allenatore: Caniglia Ammoniti: Sanfilippo

RUSSO SEBASTIANO CALCIO: Cisterna, Falco (dal 46° Re), Di Natale, Messina, Pappalardo, Puglisi, Viscuso, Buscema, Belfiore, Sapienza (dal 75° D’Urso), Napoli (dal 46° Strano)

Allenatore: Barbagallo Ammoniti: Falco, Belfiore, Pappalardo

Arbitro: Bucolo di Catania

Derby etneo tutto cuore e grinta, marcatamente a sfondo giallorosso. Un centinaio le persone presenti al Comunale che hanno potuto assistere ad una splendida partita, pregna di agonismo e voglia di vincere di ambedue le squadre che non si sono date tregua per tutti 90 minuti. Il MILO ha cercato con più determinazione la via del gol, trovandola ad inizio ripresa con l’impeccabile rigorista Stefano Ventimiglia, sfoggiando poi un assedio vero e proprio alla retroguardia ospite alla ricerca di un’ulteriore marcatura che non è arrivata, per poi, nel finale, ringraziare l’invalicabile Sanfilippo per la strepitosa parata su un penalty generosamente concesso dal direttore di gara agli ospiti. Per la cronaca, la partita inizia con le due squadre che dopo una iniziale fase di studio, cercano di annullare i tatticismi e di finalizzare le azioni. Al 5° Ventimiglia ci prova con una punizione dai 25 metri, Cisterna è attento e con una parata in tuffo alla propria destra evita la capitolazione. Al 9° l’attaccante Cristian Robu, nuovo acquisto del presidente La Mendola, si fa largo tra due avversari, ma il suo tiro si spegne a lato del palo sinistro. Al 22° Musmeci viene servito da Lo Certo appena fuori area, ma il tiro del centrocampista da posizione centrale si perde alto sulla traversa. Gli ospiti si fanno vivi, al 29° con il mancino Buscema, il suo tiro dal vertice sinistro dell’area di rigore finisce di poco alto sopra la traversa. Al 43° sugli sviluppi di una percussione dalla sinistra di Aleo, l’attaccante calcia rasoterra, Cisterna è pronto in tuffo a deviare la palla in corner. Dal calcio d’angolo Ventimiglia serve ancora Aleo che calcia di prima intenzione, Cisterna blocca la sfera con presa sicura. La prima frazione di gara si chiude in equilibrio. Ad inizio ripresa partono subito forte i padroni di casa. Al 47° Calvo dopo una prima ribattuta entra in area dall’out destro, un avversario contrasta spalla a spalla il capitano giallorosso che finisce a terra. Il sig. Bucolo non ha esitazioni e assegna la massima punizione. Dal dischetto Stefano Ventimiglia insacca spiazzando Cisterna, per la gioia dei tifosi milesi. La RUSSOCALCIO accusa il colpo e nel giro di quindici minuti il passivo per gli ospiti potrebbe aumentare. Al 54° Musmeci, lanciato ottimamente da Ventimiglia, serve dal lato opposto Aleo tutto solo in piena area di rigore. L’attaccante perde l’attimo giusto e si fa parare il primo tiro, sulla ribattuta interviene ancora Aleo, ma un difensore riesce a sventare la minaccia. Al 61° un ispirato Lo Certo salta due difensori in area di rigore e calcia da buona posizione, Cisterna riesce a smorzare il tiro con la palla che danza sulla linea di porta, arriva sul secondo palo Aleo che deve solo spingere palla in rete, Pappalardo si immola e riesce con un intervento in scivolata a salvare la propria porta deviando la sfera in angolo per la disperazione del bomber giallorosso. L’arrembaggio alla porta dei ripostesi non si placa e al 74° sugli sviluppi di un corner battuto dal solito Ventimiglia, irrompe sul palo opposto Calvo che di testa spedisce il pallone sull’esterno della rete. Al 82° Calvo dalla destra mette palla in mezzo per Sciacca che tutto solo insacca con un preciso colpo di testa. E’ tutto inutile l’arbitro annulla per un dubbio fuorigioco. Due minuti più tardi, a seguito di un contropiede, Belfiore viene steso abbondantemente fuori area da un difensore. Il direttore di gara fischia convintamente il penalty tra le vane proteste dei giallorossi. Dagli undici metri si presenta Pappalardo, ma il bravo Sanfilippo ipnotizza l’avversario e intuisce la traiettoria del pallone spedendolo in calcio d’angolo con un guizzo felino alla propria destra. Al 92° Robu cerca con un pallonetto la prima rete con la nuova maglia, ma Cisterna ancora una volta salva la propria porta con un gran colpo di reni. L’incontro si esaurisce dopo cinque minuti di recupero. Al triplice fischio, la corazzata milese di mister Caniglia conserva il secondo posto della classe, dimostrando ampiamente di meritare l’attuale posizione in classifica, frutto anche in questa partita, di una prestazione collettiva sopra le righe.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P