24.4 C
Santa Teresa di Riva
domenica, Giugno 23, 2024
HomePoliticaFurci, polemica sul cimitero. L'ex sindaco Parisi: "ho fatto e lasciato tanto"

Furci, polemica sul cimitero. L’ex sindaco Parisi: “ho fatto e lasciato tanto”

Furci Siculo – Continuano i botta e risposta tra amministratori comunali del passato e quelli attuali, in merito alla riqualificazione del cimitero comunale. Infatti dopo le dichiarazioni al vetriolo tra l’ex assessore Carmelo Freni e l’attuale sindaco Sebastiano Foti in merito agli interventi di ripristino della scalinata centrale del camposanto, adesso è intervenuto anche l’ex sindaco Bruno Parisi. Prima di palesare le affermazioni dell’ex primo cittadino del comune rivierasco è necessario fare una breve cronistoria. La disputa nacque quando l’ex assessore alla manutenzione Freni accusò l’amministrazione attiva, perché, secondo lui, i lavori effettuati non sarebbero stati deliberati e non ci sarebbe stato alcun impegno spesa. Di contro la risposta del sindaco Foti è stata perentoria: si trattava di lavori in economia, con il materiale acquistato direttamente dal marmista e che l’opera è stata portata a compimento da una ditta di fiducia dell’ente. Il sindaco Foti ha anche affermato che il cimitero comunale era in condizioni di abbandono quando si è insediato. Da qui la presa di posizione dell’ex primo cittadino Parisi. “ Non entro nel merito dell’ alterco tra il sindaco Foti e l’ex assessore Freni – ha dichiarato Bruno Parisi – però mi preme difendere il mio operato. Il cimitero comunale sotto la mia sindacatura è stato giornalmente curato nei minimi dettagli, tant’è che la mia amministrazione ha acceso un mutuo di 85 mila euro e con una parte di questa somma ha costruito circa 200 loculi oltre a svolgere altri importanti lavori di riqualificazione in tutto il perimetro cimiteriale. Le somme rimanenti, saranno spese, lo spero, dall’attuale esecutivo per la pavimentazione ed altri lavori. In più altri 425 mila euro, ottenuti sempre sotto la mia sindacatura, sono in cassa per la costruzione della strada che porta alle cappelle. In sostanza difendo il lavoro costante e certosino svolto nel camposanto comunale dal mio esecutivo”. Certamente a cinque mesi dalle elezioni amministrative si respira ancora un clima di forte acredine politico tra i due schieramenti, che certamente non serve a nessuno, né tantomeno contribuisce alla crescita e allo sviluppo del paese.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P