27.6 C
Santa Teresa di Riva
giovedì, Luglio 18, 2024
HomeAttualitàTerza Categoria, l'Antillo di Egidio Mastroieni conquista la finale promozione battendo un...

Terza Categoria, l’Antillo di Egidio Mastroieni conquista la finale promozione battendo un appagato Indipendente

SEMIFINALE PLAY OFF GIRONE C Antillo Val d’Agrò – Nuova Indipendente 3 – 2 Marcatori: 18’ Coglitore, 32’ Spadino, 39’ S. Mastroeni, 60’ S. Mastroeni (rigore), 85’ Lo Giudice ANTILLO: Mondello D., Nicita (70’ Giunta), Lombardo (86’ Maimone), Nipo, R. Chillemi, Pollino, Mondello F., Moschella (74’ S. Smiroldo), L. Lo Giudice, Cicala, Mastroieni (80’ C. Chillemi). All. C. Smiroldo N. INDIPENDENTE: Cocuccio, Giannetto, Correnti, Fleres, Andò, Zeffirio, Leo, Bellantoni, Spadino, Pistone, Coglitore. All. R. Prestia ARBITRO: Cicero di Messina ANTILLO – L’Antillo Val d’Agrò supera la Nuova Indipendentte (già promossa in Seconda Categoria), passa il turno play off e si guadagna il diritto di sfidare domenica prossima il Graniti, nella sua tana, per la promozione in Seconda Categoria. I furcesi di Prestia per nulla paghi della promozione conquistata grazie all’accesso in finale nel Trofeo delle Province, hanno dominato in lungo ed in largo nella prima mezzora di gioco quando si portavano sul doppio vantaggio. Poi, un po’ la stanchezza, un po’ l’appagamento, ma anche la reazione della squadra locale che si stava vedendo sfuggire dalle mani, e nel peggiore dei modi, la finale promozione, hanno portato al sorpasso. Al 18’ il vantaggio ospite con una punizione di Coglitore, il raddoppio alla mezzora grazie ad un pasticcio difensivo dei locali che praticamente si mettevano la palla in rete. La reazione della squadra di Egidio Mastroeni non si è fatta attendere e prima del riposo Sebastiano Mastroieni riapriva il match in contropiede con un diagonale vincente. La ripresa vedeva gli antillesi entrare in campo con un differente piglio e la porta di Cocuccio veniva presa d’assedio, in tre occasioni il gol sembrava vicino. Alla fine un rigore per atterramento di Sebastiano Mastroieni pareggiava i conti. La squadra di casa aveva saldamente in mano il centrocampo, gli ospiti giocavano senza animosità e così quasi allo scadere arrivava il gol di Luca Lo Giudice con una deviazione di testa su calcio d’angolo che regalava alla squadra allenata da Carlo Smiroldo la possibilità di continuare ad inseguire un sogno. A Graniti no sarà facile. I locali hanno chiuso il girone al secondo posto e hanno conquistato il diritto alla finale direttamente, senza passare per la semifinale, perché avevano 11 punti di vantaggio sulla quinta classificata, l’Akron Savoca.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P