18 C
Santa Teresa di Riva
lunedì, Aprile 15, 2024
HomeSport1 Cat. Robur salva. Ghibellina e Furci rinascono. Gescal - S. Teresa...

1 Cat. Robur salva. Ghibellina e Furci rinascono. Gescal – S. Teresa da rifare. Nizza avanti.

La Robur non stecca. Festeggia, la salvezza, al Mario Lo Turco aggiudicandosi la gara con il Milo. L’artefice è Tindaro Pistone. Il bomber furcese regala ai bianconeri, a suon di gol, la permanenza nel campionato di prima categoria. La contemporanea sconfitta del Messina Sud, contro il Ghibellina, lancia la truppa di Gianni Ruggeri, in paradiso. Questo è il verdetto più significativo della ventiquatressima giornata. Dopo il successo promozione, lo Sporting Taormina non cambia scenario. Pareggia a Saponara con i gol di Licandri e Amarù. Consolida una granda annata. I numeri sono tutti dalla sua parte. Nessuno ha fatto meglio. Discorso diverso per le posizioni play-off. La griglia …si infamma. Ghibellina e Furci nel segno del tre. Galletta, Minissale e Buda fanno risorgere i peloritani. Al Ghibellina serviva uno scossone dopo la debaclè di Milo. Si rimette in moto conquistando la diciasettesima vittoria. Quella della svolta. Il duello con il S. Teresa è infinito. Si contendono la piazza d’onore. Il Pellegrino si presenta nel miglior dei modi contro il Desport Gaggi. La vittoria è sancita dalle reti di Trimarchi, Giorgianni e Genovese. Il gol degli ospiti è firmato da Lojacono. Prosegue la corsa il Furci. Dopo la vittoria in Coppa Sicilia, trova il sorriso pure in campionato. L’affermazione sulla Messana tiene alto il morale in vista del derby contro il S. Teresa. Sarà una gara decisiva per la stagione. Si giocono tanto, soprattutto i furcesi. In fondo la classifica lo scenario è incerto. Saponara, Mediterranea Nizza e Messina Sud si contendono la categoria. A decidere saranno i play-out. Ciascuno però è in lotta per ottenere il miglior piazzamento in classifica. L’ultima giornata sarà, probabilmente, quella decisiva con i nizzardi che ospitano il Messina Sud. Poi la sfida avrà un secondo tempo. In quel occasione ciascuna squadra proverà a scrivere la scena più bella con i propri colori. Nel posticipo di Bisconte succede quello che non ti aspetti. In pieno recupero l’arbitro Massiliano Mola di Acireale ferma il match per un problema fisico con il S. Teresa in vantaggio per 2 – 1 grazie alla doppietta di Roberto Frazzica. I messinesi erano riusciti a pareggiare (in dieci) alla prima rete del bomber santateresino con Andreacchio, dagli undici metri. Nell’occasione del calcio di rigore, il direttore di gara, veniva raggiunto da una pallonata, in modo fortuito, al capo. Da qui, Mola, più volte si è lamentato, con i giocatori in campo, delle sue cattive condizioni di salute. Ad una manciata di secondi, il malcapitato arbitro, ha deciso di sospendere la gara. E’ stato necessario l’intervento dell’autombulanza. Squadre dispiaciute per ciò che è successo, l’augurio di tutti che il signor Mola, si possa riprendere presto per poter ritornare ad arbitrare. Nell’unica partita in programma domenica il Mediterranea Nizza si impone per contro la Pro Mende per 2 – 0. Tutto nella ripresa. I gol portano la firma di Egitto (55′) e di Omettere al 76′.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P