32.4 C
Santa Teresa di Riva
mercoledì, Luglio 17, 2024
HomePoliticaI "grillini" e il potere

I “grillini” e il potere

Roccalumera – Dopo la nostra intervista ad un “grillino” di Pagliara (che già, come secondo partito, vanta alle prossime elezioni la sindacatura, mettendo da parte la vecchia casta: Prestipino, Di Bella, Giacò, Gugliotta, Sturiale, Allegra, ecc.) ha preso piede il Movimento 5 Stelle in tutto il comprensorio. I simpatizzanti di Beppe Grillo si sono incontrati a Roccalumera, dove si è svolta una riunione alla presenza dei deputati messinesi e con i coordinatori locali Dorotea Sturiale e Sergio Briguglio. Hanno preso parte anche gli attivisti di Alì Terme, Nizza di Sicilia, Roccalumera, Rocchenere, Furci e centri limitrofi. I “grillini” stanno attivando strategie politiche per conquistare il comune di Roccalumera, quello di Furci e di Alì Terme, dove il prossimo mese di maggio si vota per le amministrative. C’è da dire che incontrano terreno facile, perché in questo momento di crisi e di povertà, la gente è scocciata di apparentarsi con i tradizionali partiti politici e quindi sceglie di votare (sicuramente per protesta, ma non per convinzione) per Beppe Grillo. E così il Movimento si gonfia, forte di un programma che vuole un’Italia a 5 Stelle, e cioè: Acqua, Ambiente, Trasporti, Connettività e Sviluppo. Ma secondo indiscrezioni, non ha ancora i numeri per dettare leggi. E’ un movimento che potrebbe sgonfiarsi, anche se al momento cavalca la povertà della gente e quindi si pone come secondo partito a Pagliara, a Furci e S.Teresa di Riva. Ma chi vota per i “grillini”? Sono soprattutto i giovani disoccupati, le famiglie che non riescono a sbarcare il lunario, la gente povera, chi contesta questo sistema politico. Ma una volta alla guida del paese, il Movimento 5 Stelle riuscirà a dare lavoro ai giovani? Riuscirà a dare da mangiare in quelle famiglie dove manca? Riuscirà a sanare la povertà? Questi sono gli interrogativi che si pone la gente e a cui non sappiamo rispondere. Sappiamo però che la situazione è drammatica e che cambiando i musicisti dovrebbe cambiare anche la musica. E finchè questo non avverrà, si presume che i “grillini” una volta al potere seguiranno il solco degli altri.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Articolo precedente
Prossimo articolo

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P