26.1 C
Santa Teresa di Riva
lunedì, Luglio 15, 2024
HomePoliticaL'opposizione vuole stringere Morabito alle corde

L’opposizione vuole stringere Morabito alle corde

SANTA TERESA DI RIVA – Opposizione ancora all’attacco del sindaco Alberto Morabito nel tentativo di metterlo alle corde e costringerlo alle dimissioni. Stavolta nel mirino dei capigruppo Roberto Moschella (Fli) e Fabio Palella (Sv) (manca la firma di Lenzo, Udc, perchè in vacanza) c’è il regolamento dei servizi e delle forniture in economia che nel 2007 il sindaco Morabito aveva modificato portando la soglia degli affidamenti diretti da 2500 euro a 20 mila euro più Iva. Stavolta i consiglieri di opposizione (con maggioranza trasversale) vogliono ripercorre il cammino a ritroso per togliere dalle mani del sindaco uno strumento di clientela (dicono loro) del quale avrebbe abusato in questi ultimi mesi, tanto che l’argomento è divenuto oggetto di un manifesto al vetriolo al quale il sindaco si è visto costretto a rispondere convocando una conferenza stampa per spiegare i motivi per cui aveva dovuto fare ricorso agli affidamenti diretti (7 per 90 mila euro complessivamente). Ebbene, ieri Moschella e Palella hanno protocollato una proposta di delibera che prevede la riduzione della soglia degli affidamenti diretti da 20 mila euro a 5 mila euro, più iva. Tutto questo mentre proprio in questi giorni è entrata in vigore una nuova legge che consente di portare l’asticella della spesa “diretta” a 40 mila euro. L’intento di Moschella e Palella, è politico piuttosto che tecnico visto che è mirato a modificare gli articoli del regolamento dei servizi e delle forniture che erano già stati modificati con delibera del consiglio del 17 settembre 2007, praticamente all’indomani della vittoriosa cavalcata elettorale e dell’insediamento della maggioranza di Morabito che aveva mandato all’opposizione i cinque di “Sicilia Vera”. Una guerra che rischia di ritorcersi sugli interessi della cittadinanza che vuole servizi efficienti e risposte tempestive. La presentazione di questa proposta di deliberazione arriva in tempo per la imminente convocazione del consiglio comunale, prevista per dopo ferragosto. Morabito resisterà a questi attacchi alla baionetta? A vederlo in questi giorni, sembra sereno, anzi, direi, un tantino ringalluzzito. Non si ripeterà il 2003.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P