19.4 C
Santa Teresa di Riva
sabato, Maggio 25, 2024
HomeCronacaIl raddoppio ferroviario e il comprensorio del Nisi all'attenzione del Circolo del...

Il raddoppio ferroviario e il comprensorio del Nisi all’attenzione del Circolo del Partito Democratico di Nizza di Sicilia

Il Circolo del Partito Democratico di Nizza di Sicilia ha aperto la fase congressuale con un’assemblea pubblica che si è tenuta presso la Sala consiliare del Comune, domenica 29 gennaio 2023. Il coordinatore del circolo locale, Gaetano Scarcella, ha proposto questa iniziativa per permettere una discussione aperta e franca sulla vita del partito nazionale e del circolo cittadino, una discussione svincolata dalla semplice conta numerica tra i vari candidati alla Segreteria Nazionale. Scarcella nella sua relazione introduttiva ha parlato dei problemi che gravano sul Partito nazionale che si sta preparando a rinnovare segretario ed organismi dirigenti e che necessita di una linea politica più chiara e comprensibile da parte dell’elettorato, che richiede la capacità di stabilire alleanze per battere la destra a tutti i livelli. Non sono mancati, nella sua relazione, gli accenni alle questioni locali affrontate nei primi mesi dalla nuova amministrazione comunale, di cui il PD fa parte, come: l’inizio dei lavori per il raddoppio ferroviario, con tutti i problemi e i disagi che sta comportando; l’avvio dell’Unione dei Comuni della Valle del Nisi; la fase di approvazione del nuovo PRG, che sta concludendo il suo iter; la gestione dell’importante finanziamento da 5 milioni di euro destinati alla mobilità lenta nei comuni del comprensorio del Nisi e, ancora, le attività legate ai fondi PNRR e le iniziative intraprese per la valorizzazione del territorio. Particolarmente apprezzato è stato l’intervento del sindaco di Nizza, Natale Briguglio, che ha chiesto alla politica ed al suo Partito in particolare, maggiore attenzione alle necessità delle comunità locali. “Il Partito attraverso i suoi rappresentanti locali, regionali e nazionali, deve riuscire ad intercettare i bisogni dei cittadini e deve saperli rappresentare presso tutte le istituzioni. Solo così la politica può riprendere il suo ruolo di servizio per i cittadini”. A Francesco Parisi il coordinatore ha chiesto di presentare la Carta dei Valori approvata recentemente dall’Assemblea nazionale del PD in cui vengono precisati valori e linee guida che tengono unita questa comunità politica. Ciò che unisce tutti a partire dai principi affermati nell’art. 3 della Costituzione “Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono uguali davanti alla legge senza distinzione…”. Parisi ha sottolineato che fino a quando ci saranno povertà, diseguaglianze, discriminazione e marginalità, ci sarà sempre necessità di un partito progressista e riformatore. Nel corso del dibattito finale, gli intervenuti, tra cui Giacomo D’Arrigo – primo dei non eletti alla Camera dei Deputati – hanno sottolineato varie criticità ma anche potenzialità nella vita di un Partito che si caratterizza a tutti i livelli in quanto a dialettica e confronto interno. Tutti hanno però concordato sul bisogno di una buona politica e il tesseramento al circolo che si è registrato rappresenta la forte volontà di rilanciare con determinazione l’impegno politico, all’insegna della tradizione, certo, ma anche con uno sguardo attento alle nuove sfide e alle rinnovate esigenze della società.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P