14.3 C
Santa Teresa di Riva
martedì, Marzo 5, 2024
HomeAttualitàIl depuratore consortile di Roccalumera una eccellenza in campo nazionale (e tra...

Il depuratore consortile di Roccalumera una eccellenza in campo nazionale (e tra i primi in Sicilia)

Roccalumera – Il depuratore consortile, ubicato in contrada Piana, è una eccellenza in campo regionale e nazionale.  Il riconoscimento è avvenuto di recente, quando è stato accertato, dopo analisi e indagini analitiche, che l’impianto di Roccalumera è uno dei primi tre in tutta Italia. La stampa nazionale si si è occupata di recente di questo prestigioso riconoscimento perché il depuratore consortile essendo a norma europea ha fatto ridurre di qualche migliaio di euro l’importo quotidiano della multa comunitaria per la procedura di integrazione, legata al malfunzionamento dei depuratori. In Sicilia, tanto per citare qualche dato certo, su 463 depuratori, solo 68 sono in regola e Roccalumera è ai primi posti. Non solo. Tra i 74 agglomerati depurativi italiani, di dimensioni superiori ai 15 mila abitanti (Pagliara, Furci Siculo e Roccalumera insieme), quello di contrada Piana rientra nei primi tre perché completamente conforme alla norma e quindi escluso dalla procedura europea, per cui lo Stato italiano, per questo impianto, non ha dovuto pagare alcuna sanzione all’Europa. Se il depuratore non fosse entrato nei parametri europei, come tanti altri nel Messinese, la sanzione per Roccalumera sarebbe stata di 75 mila euro a semestre (cinque euro per abitante moltiplicato per 15 mila residenti), somma che sarebbe ricaduta sui bilanci comunali e quindi sui cittadini dei tre Comuni. Tutto è iniziato nel 2012 quando Roccalumera ha ottenuto un finanziamento per lavori di ristrutturazione e ampliamento dell’impianto.  Nel mese di maggio del 2016 è stata avviata una campagna di indagini analitiche per monitorare l’entrata a regime dell’impianto di depurazione. Per i primi mesi uno studio specializzato ha effettuato tutte le analisi previste dalle tabelle regionali al fine di riscontrare l’eventuale presenza dei più disparati inquinanti. Sono state, quindi, inviate le dodici analisi mensili consecutive con risultati conformi ai parametri di legge richieste dall’Unione Europea e, nel febbraio 2019, il depuratore di Roccalumera è stato classificato uno dei 3 impianti, su 74, ad essere dichiarato completamente conforme alla norma  e ad essere escluso dalla procedura di infrazione europea. Oggi come oggi il depuratore di Roccalumera è uno dei primi tre in Italia, per efficienza e sicurezza, ma soprattutto perché conforme alle norme richieste dall’Unione Europea. Anche questo ha contribuito a gratificare l’amministrazione Argiroffi e spianare la strada alla bandiera blu.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P