18.8 C
Santa Teresa di Riva
sabato, Maggio 25, 2024
HomePoliticaGiallo sulla presenza di Cateno De Luca a Pontida. Salvini sbatte la...

Giallo sulla presenza di Cateno De Luca a Pontida. Salvini sbatte la porta. Ecco cosa ha detto

“Vengo anch’io? (No, tu no!). Ma perché? (Perché no!)”, potremmo rievocare il brano del grande Enzo Jannacci per commentare il giallo che sta avvolgendo la presenza di Cateno De Luca domenica sul pratone di Pontida alla festa della Lega. Un ‘blitz’ che a quanto pare non avrà seguito.

I fatti – La Questura ha sconsigliato al leader di ‘Sud chiama Nord’ di partecipare all’iniziativa per questione di ordine pubblico. De Luca, non demordendo, ha scritto nuovamente a Matteo Salvini affinché lo invitasse ufficialmente “così da poter partecipare”. Ricordiamo che da giorni il sindaco di Taormina sta organizzando un pullman con 50 sostenitori al seguito per recarsi prima, venerdì, all’apertura della sua campagna elettorale a Monza in vista delle elezioni suppletive di fine ottobre, e dopo, domenica, all’evento di Pontida.

De Luca ha cercato di convincere Salvini spiegando che “la partecipazione, come ovvio, sarebbe una partecipazione pacifica con l’unico scopo di poterci confrontare in maniera trasparente su un tema a noi caro, come lo è per il mondo della Lega, cioè l’autonomia differenziata”, e aggiungendo “penso che al netto di divergenze politiche debba sempre prevalere la democrazia, e un confronto sano sarebbe il miglior modo per dare un contributo al Paese e ai cittadini”.

Il leader siciliano, che si trova già a Monza, ha anche detto di avere con sé non soltanto una copia dello Statuto siciliano, ma anche dei cannoli alla ricotta. Evidentemente non è stato abbastanza persuasivo, neppure con i dolci.

In quanto è arrivata a stretto giro la dura risposta di Salvini: “Invitare Cateno De Luca a Pontida? No. Ha idee diverse dalle nostre e insulta un giorno sì e un giorno no. Io non mi auto invito a casa di nessuno. Io sono abituato ad andare a una festa di compleanno se il festeggiato mi invita”. Il segretario della Lega, che oggi si trova proprio in Sicilia, a Caltanissetta, per la festa regionale del partito, ha poi aggiunto “Cateno De Luca ha idee diverse dalle nostre, insulta un giorno sì e un giorno no. Non penso che lei alla sua festa di matrimonio inviti qualcuno che l’apostrofa malamente e maleducatamente fino al giorno prima. Io sono un sincero democratico, amo il confronto, ma nelle sedi opportune. Io non andrei mai alla Festa dell’Unità a chiedere di parlare dal palco, per intenderci, perché sarebbe inopportuno”.

E il pullman in partenza da Messina per Pontida? “Ormai stanotte partirà lo stesso” ha chiosato De Luca.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P