12 C
Santa Teresa di Riva
martedì, Gennaio 31, 2023
spot_img
HomePoliticaAsm Taormina, il sindaco scrive al Prefetto: "Presto il nuovo dg"

Asm Taormina, il sindaco scrive al Prefetto: “Presto il nuovo dg”

TAORMINA – Dopo la proclamazione dello stato di agitazione da parte dei lavoratori di Asm e la richiesta di avvio di una procedura sindacale di “raffreddamento” in Prefettura, il sindaco ha scritto ieri una nota al Prefetto di Messina e alle segreterie provinciali dei sindacati dei lavoratori per fare il punto sulla situazione dell’azienda. Il problema in questo momento è anche e soprattutto quello dell’assenza di un direttore generale in azienda, che si protrae ormai da quattro mesi fa, quando diede le dimissioni l’ing. Nunzio Priolo. Sulla questione il primo cittadino spiega l’attesa per il parere Anac, che sin qui non c’è stato, e anticipa che la casa municipale intende stringere i tempi per procedere entro il 14 novembre di un dg facente funzioni.

“Le inattese e improvvise dimissioni del direttore generale, ing. Priolo – scrive il sindaco di Taormina al Prefetto di Messina – hanno avuto effetto dal 1 luglio, quando il CdA di Asm ha proceduto alla nomina del dott. Salvatore Spartà, che aveva presentato domanda all’avviso pubblico senza esito. Tale nomina è andata al vaglio del Consiglio comunale, con esito positivo, in attesa della verifica dei requisiti richiesti dall’avviso pubblico. Purtroppo, il dott. Spartà, contrariamente a quanto dichiarato, non è in possesso dei requisiti richiesti (dirigente per almeno cinque anni). Per coprire il periodo di vacatio, in attesa di una nuova procedura, questa Amministrazione in data 20 luglio ha richiesto un parere all’Anac (Autorità Nazionale Anticorruzione) circa la compatibilità di far ricoprire la posizione di DG facente funzioni al Segretario generale del Comune. Parere dovuto, stante la funzione del dott. Giuseppe Bartorilla quale responsabile dell’anticorruzione e del controllo analogo sull’Azienda. Tale parere, richiesto con carattere d’urgenza, ancora oggi non è stato esitato dall’Anac, che da noi sollecitata ha prima indicato la data di metà settembre, poi di metà ottobre e infine del 2 novembre per decidere. Siamo venuti a sapere soltanto ieri che l’ANAC ha rinviato la formulazione del parere per ulteriori approfondimenti”.

“In accordo con il CdA questa Amministrazione ha deciso di individuare un direttore facente funzioni, al di fuori dell’Ente, ma sempre all’interno della Pubblica Amministrazione. Questa figura sarà nominata entro il prossimo 14 novembre e dovrà avviare le procedure per bandire una procedura di evidenza pubblica per individuare il nuovo DG. Dalla ricostruzione dei fatti e dalla sequenza temporale si può facilmente dedurre che la richiesta del 3 ottobre scorso non ha avuto esito in quanto si era in attesa della risposta dell’Anac. Pertanto, un eventuale incontro non avrebbe apportato alcun contributo alla soluzione del problema e del resto le circostanze erano a tutti note. Restiamo a disposizione del Prefetto di Messina per una eventuale procedura di raffreddamento, assicurando comunque a Sua Eccellenza il Prefetto di tenerla informata degli sviluppi della procedura di individuazione del dg facente funzioni”.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
0:00
0:00
P