15.1 C
Santa Teresa di Riva
domenica, Marzo 3, 2024
HomeAttualitàIl video della nuova spettacolare fontana di lava sull’Etna. La cenere arrivata...

Il video della nuova spettacolare fontana di lava sull’Etna. La cenere arrivata fino a Giardini

La spettacolare eruzione dell’Etna. Video e aggiornamenti

Nuova spettacolare fontana di lava dell’Etna. L’attività al Cratere di Sud-Est si è conclusa ieri sera producendo una colonna eruttiva alta sino a circa 6 chilometri, con dispersione nei quadranti nord-orientali del vulcano. Sono state ricevute segnalazioni di ricaduta di cenere negli abitati di Fiumefreddo, Calatabiano e Giardini Naxos.
La fontana di lava, spiega l’Osservatorio etneo dell’Ingv, ha generato due flussi lavici che si sono propagati in direzione Sud ed Est (immagini del Tg1). Dal punto di vista sismico, l’ampiezza media del tremore vulcanico ha raggiunto i valori massimi intorno alle ore 20.30.
Centinaia di mini-eruzioni stromboliane 

Nel complesso, tra il 19 e il 1° dicembre si sono verificati oltre 250 episodi stromboliani, che sono assimilabili a  “mini-eruzioni”. Boris Behncke e Marco Neri dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia spiegano la dinamica di quanto sta avvenendo in questi giorni: “dopo circa un’ora di calma pressoché totale, ogni episodio eruttivo inizia con debolissimi sbuffi di gas caldo ed espulsione di pochi frammenti di lava incandescente. Dopo alcuni minuti le esplosioni diventano più energetiche, sebbene ancora separate da intervalli di uno o due minuti. Questo tipo di attività si sono registrate fino a ieri. Nella maggior parte dei casi le esplosioni avvengono dalla “bocca della sella”, sulla cima del Cratere di Sud-Est. In alcuni casi, però, l’attività stromboliana avviene anche da almeno un’altra bocca situata immediatamente ad est, mentre le esplosioni si fanno progressivamente più intense, con getti che raggiungono altezze fino a 150 m sopra l’orlo craterico. Il materiale eruttato ricade sui fianchi del cono del Cratere di Sud-Est e raramente raggiunge la sua base”.

Fino a quando la quantità di magma che risale nel condotto del Cratere di Sud-Est è equilibrata da quella che viene eruttata in superficie – conclude l’Ingv – è probabile che le eruzioni stromboliane continuino con le medesime caratteristiche.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P