25.9 C
Santa Teresa di Riva
domenica, Luglio 14, 2024
HomeAttualitàVIDEO - Un "ufo" nei cieli siciliani? Ecco cos’era e che c’entra...

VIDEO – Un “ufo” nei cieli siciliani? Ecco cos’era e che c’entra Elon Musk

E’ un ufo? Questa la domanda che tanti siciliani si sono fatti ieri sera quando, poco dopo le ore 21, un bagliore di luce è stato avvistato solcare il cielo, dei veri e propri oggetti non identificati in movimento, una sorta di nuvoletta di cui riportiamo il video.

Il telefono e i profili social del Centro meteorologico siciliano (Cms) sono stati presi d’assalto da decine e decine di segnalazioni provenienti dal messinese, palermitano, nisseno fino al siracusano. Questo o questi oggetti sono stati avvistati anche in Campania, Calabria, Puglia e segnalazioni sono arrivate anche da Malta. C’è chi era incuriosito, chi affascinato e chi preoccupato non avendo risposte da dare a questo strano e inconsueto fenomeno.

A dare una risposta a quanto accaduto ha provato a pensarci lo stesso Centro meteorologico siciliano, secondo cui l’avvistamento che ha interessato il sud Italia “sembrerebbe essere il razzo vettore dei satelliti Starlink” lanciato ieri da SpaceX, l’azienda aerospaziale fondata da Elon Musk. (video Massimo C.)

ECCO IL VIDEO

 

 

 

 

 

Nello specifico “Space X ha lanciato un lotto di satelliti per la costellazione Starlink dal complesso di lancio 40 a Cape CanaveralFloridaUSA. Questo lancio – spiega il Cms – fa parte del progetto di SpaceX per fornire un sistema di comunicazione Internet spaziale attraverso una vasta rete di satelliti in orbita bassa terrestre (LEO). Il razzo vettore utilizzato è un Falcon 9 Block 5, che ha completato con successo la missione di mettere in orbita i satelliti Starlink. L’orbita dei satelliti è a bassa quota, quindi il razzo è stato visibile durante il lancio e l’inserimento in orbita. Le coordinate esatte della rampa di lancio sono 28.56194122, -80.57735736. Il razzo utilizzato, identificato come Booster B1078/11, è stato recuperato con successo sull’ASDS/ASOG (una nave drone di recupero) dopo aver completato il suo compito. Questo spiega – conclude il Cms – perché molti hanno potuto osservare il razzo in volo, dato che la traiettoria del lancio era visibile dal sud Italia”.

Questa la spiegazione al momento più accreditata, anche se per quest’ultima ipotesi “i dettagli – si legge sul sito del Fatto quotidiano – non combaciano rispetto ai precedenti “lanci” programmati del tycoon americano: sia dal punto di vista visivo (di solito sono come una fila di satelliti uno dietro l’altro), sia soprattutto dal punto di vista formale perché il lancio ufficiale dello Space X Falcon 9 è avvenuto sabato mentre gli avvistamenti italiani sono datati domenica sera, quasi 48 ore dopo. Insomma, quando le risposte più o meno ufficiali latitano, è inevitabile che scatti l’ora X dell’ufo”.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P