16.6 C
Santa Teresa di Riva
giovedì, Aprile 18, 2024
HomeCronacaTaormina, scontro De Luca-Tekra per il servizio di pulizia. Il sindaco: “Vogliono...

Taormina, scontro De Luca-Tekra per il servizio di pulizia. Il sindaco: “Vogliono ricattarmi” e annuncia un’ordinanza oggi in Giunta

E scontro fu. La Tekra, società che si occupa dei servizi ecologici e integrati di igiene urbana, ha comunicato con una nota di essere pronta ad adire le vie legali nei confronti del sindaco di Taormina, Cateno De Luca, autore di due blitz notturni per verificare le attività dell’azienda. De Luca per due giorni consecutivi ha verificato il lavaggio di corso Umberto, che secondo lui, non sarebbe stato effettuato in maniera efficace. “In merito ai video pubblicati dal primo cittadino – si legge in una nota di Tekra, come riferito dall’Ansa – teniamo a precisare che abbiamo dato mandato ai nostri legali di intraprendere tutte le iniziative che la legge ci consente al fine di tutelare l’azienda e la propria immagine. Relativamente ai video realizzati dal primo cittadino, l’azienda osserva che le modalità di comunicazione e la mancanza assoluta di senso istituzionale manifestate dai protagonisti esclusivamente finalizzati a ‘sbalordire’ quanti più followers, rendono difficoltosa ogni possibile interlocuzione con l’attuale amministrazione”. Questa mattina la contro replica del sindaco non si è fatta attendere: “La Tekra preannuncia querele nei miei confronti.. ma io ho già denunciato la truffa subita dal comune di Taormina per il servizio di raccolta rifiuti”. E con un nuovo video su Facebook, in cui ripercorre tutta la cronistoria del confronto con la società avviata dallo scorso 6 giugno, De Luca ricorda di aver scoperto che “su circa 8 mila utenze tra domestiche e non domestiche risultano solo 4.174 kit assegnati, questo significa che la raccolta differenziata a Taormina è farlocca, perché la fa a malapena il 50%. Inoltre abbiamo scoperto che il kit non ha il codice a barre, solo quello per l’indifferenziata. E quindi – si è chiesto – come si fanno a individuare i trasgressori che non effettuano il corretto conferimento dei rifiuti?”. De Luca ha aggiunto che secondo lui “vogliono far saltare il sistema, vogliono ricattarmi” con riferimento al fatto che la ditta, in questi ultimi giorni, non starebbe più ritirando dai vari domicili i mastelli con i rifiuti non conferiti secondo la norma. E ha preannunciato per oggi pomeriggio, nella seduta della Giunta comunale, un esposto e un’ordinanza attraverso cui dare disposizione a Tekra di continuare a raccogliere i rifiuti per come è stato fatto ad oggi e fino a quando non sarà completata la consegna dei mastelli.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P