15.1 C
Santa Teresa di Riva
domenica, Marzo 3, 2024
HomeCronacaStorico a Taormina, il Comune non paga e il maestro Ucchino si...

Storico a Taormina, il Comune non paga e il maestro Ucchino si riprende la scultura Molior da sei anni installata in via Pirandello

Taormina –Sabato 2 dicembre alle ore 10,30 sarà rimossa la scultura Molior del maestro Nino Ucchino. L’artista l’ha dedicata alla riunione del G7 avvenuta a Taormina il 26 maggio 2017. L’opera d’arte è stata collocata in via Pirandello ed è meta continua di turisti e vacanzieri.  La scultura commissionata al tempo dell’amministrazione Eligio Giardina non è stata mai liquidata. Il maestro aveva chiesto 50 mila euro a titolo di compenso per la realizzazione della scultura, inclusi Iva e trasporto. L’opera è stata invece ritenuta un dono dell’artista alla città di Taormina e dopo sei anni non è stata pagata. Il sindaco De Luca, ha autorizzato la rimozione dalla scultura, su richiesta di Nino Ucchino attraverso il suo avv. Santina Intersimone. “Come dalle carte allegate, si legge in un comunicato, emerge che la scultura risultava donata. Ovviamente cosa non vera e l’impegno spesa che avevamo pattuito con l’amministrazione dell’epoca, non è stato tenuto in considerazione, nonostante bozzetto approvato e con preventivo allegato dal commercialista Pierfranco Trupia”.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P