26.9 C
Santa Teresa di Riva
lunedì, Giugno 27, 2022
spot_img
HomeAttualitàParte la rivoluzione al sistema informativo del comune di Santa Teresa di...

Parte la rivoluzione al sistema informativo del comune di Santa Teresa di Riva

Con la partecipazione a 5 progetti nell’ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, il comune avvierà una rivoluzione al suo sistema informativo. Si migreranno in Cloud tutti i software in uso, gli archivi condivisi oggi in locale, e si avvierà una trasformazione con i pc dei dipendenti che diventeranno dei semplici Virtual Desktop collegati ai server virtuali in Cloud. Pertanto si attueranno risparmi notevoli, poiché cesserà la gestione di server ubicati al comune, la manutenzione e l’assistenza, i backup e la gestione del disaster recovery, firewall e protezione da worm che rubano i dati criptandoli.

I dipendenti potranno lavorare da qualsiasi terminale e da qualsiasi ufficio, oltre che da casa in un eventuale modello di Smart Working, utilizzando semplici personal computer stupidi di tipo Thin Client a bassissimo consumo. Il progetto prevedrà anche l’implementazione di servizi aggiuntivi per il cittadino, un nuovo portale WEB che riuscirà a coinvolgere maggiormente i cittadini a tutti i nuovi servizi in implementazione, una nuova APP innovativa per dispositivi mobili.

I servizi al cittadino che verranno trasformati anche in servizi on line sono anche ogni forma di pagamento verso il comune, dal calcolo dell’imposta Imu al pagamento di una multa del CdS, dai diritti di segreteria al passo carrabile, dai buoni mensa al tesserino funghi.

I finanziamenti richiesti sono quindi per:

  • Migrazione dei software e archivi locali in CLOUD con implementazione di Virtual Desktop
  • Implementazione di servizi aggiuntivi per il cittadino
  • Implementazione per il cittadino all’autenticazione sicura e rapida, oltre che con SPID, anche con Carta Identità Digitale
  • Inserimento nella piattaforma PagoPa di ogni modello di pagamento da parte del cittadino, dai diritti di segreteria ai buoni mensa, per finire ad ogni imposta, canone o tassa.
  • Adesione alla piattaforma APP IO ministeriale per consentire a chi già registrato in Italia di aderire ai sistemi di pagamento al comune. (ad esempio i non residenti)

Il totale della richiesta è stata di 322.425,00€ ed il comune è in fase di ricezione del decreto di finanziamento.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
0:00
0:00
P