17.9 C
Santa Teresa di Riva
sabato, Aprile 20, 2024
HomeCronacaNizza di Sicilia - Rimangono delicate le condizioni di Giovanni Carrolo, ancora...

Nizza di Sicilia – Rimangono delicate le condizioni di Giovanni Carrolo, ancora in ospedale in codice rosso

Nizza di Sicilia – La delicata vicenda che ha coinvolto Andrea, Giovanni e la giovane signora ha un po’ sconvolto il paese, ed è dispiaciuto tanto alle persone, sia per la stima che godono i tre interessati, sia per il riguardo che hanno in paese le rispettive famiglie. Come giornale avevamo deciso di non scrivere più dell’argomento, anche per i risvolti di codice rosso che sta vivendo Giovanni, sottoposto a tac e risonanza magnetica, solo che quest’ultimo ci ha chiamati per telefono dall’ospedale: “Io ero a casa, ha dichiarato, ad un certo punto mi chiama Gisella, e mi dice che da lei c’era Andrea che la stava aggredendo, e la strattonava in presenza di mia figlia (che tra l’altro sta pure male). Io prendo la macchina a vado subito a trovarla, lei abita a Roccalumera. Quando sono arrivato, posteggio, e appena cerco di scendere dalla macchina mi arriva in testa un violento colpo di bastone, che mi stordisce e cado per terra, e mentre ero svenuto ricevo tanti altri colpi di bastone al volto, ai fianchi e sul petto. Lui vedendomi svenuto, scappa. Rimango esamine per terra e solo quando arrivo in ospedale mi sveglio. I carabinieri riescono a trovare la mazza fatta di sangue usata per colpirmi ripetutamente, nascosta nel torrente Sciglio (ed ora sicuramente custodita presso la stazione dei carabinieri). Il mattino dopo firmo ed esco dall’ospedale per recarmi dai militari di Roccalumera per formalizzare regolare denuncia”. Giovanni ci ha detto pure che è tornato a convivere con Gisella, perchè la loro figliuola ha tanto bisogno dei genitori. Fine della telenovela. C’è da dire solo che Giovanni al momento lotta all’ospedale per potersi riabilitare, ma le sue condizioni sono ancora gravi, da codice rosso, e che la signora avrebbe potuto telefonare anche ai carabinieri per avere immediato aiuto. (nella foto la stazione dei carabinieri di Roccalumera)

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P