22.2 C
Santa Teresa di Riva
domenica, Maggio 9, 2021
spot_img
HomeSportL'Amando Volley è irriconoscibile, viene stesa dall'Aragona

L’Amando Volley è irriconoscibile, viene stesa dall’Aragona

Si attendeva una reazione dell’Amando Volley dopo la sconfitta dello scorso mercoledì maturata nel recupero contro Aragona in una partita segnata comunque da una grande intensità di gioco e dove le joniche avevano a lunghi tratti dominato. Ieri non c’è stato nulla di tutto questo, le messinesi hanno giocato la loro peggiore partita. L’Aragona ha annichilito il roster santateresino soprattutto nel reparto difensivo costringendo l’Agostinetto a scorrazzare in lungo in largo.
Il primo set inizia con le ospiti avanti 4 a 2, ma sei punti di Stival rimettono in carreggiata la Seap Dalli Cardillo Aragona che passa a condurre 7 a 4. Poi il set prende definitivamente la strada di Aragona con Cappelli incontenibile da posto 4. L’Aragona allunga il vantaggio con ottimi servizi che mettono sistematicamente in difficoltà la ricezione avversaria. Il parziale è nettamente a favore di Caracuta e compagne con divari imbarazzanti: 16-6, e 21-13. Il punto numero 25 è di Cappelli con un potente e preciso attacco.
L’Amando Volley non c’è nemmeno nel secondo set e dopo un apparente equilibrio cede di schianto al gioco e alle bordate del sestetto di casa: 8-5 prima e 16-12 dopo. L’Aragona, molto ordinata a muro, non stacca più la spina e corre spedita a vincere il set senza particolari problemi: 21-12 e 23-14. Un muro, l’ennesimo della Seap Dalli Cardillo Aragona, fissa il punteggio sul 25-14.
Timida reazione dell’Amando Volley nel terzo set con Bertiglia e Ferrarini a provare a suonare la carica, ma l’Aragona risponde punto su punto: 2-3 prima e 8-7 dopo. La squadra di Dagioni gioca una pallavolo redditizia, senza particolari sbavature. La “bombardiera” Stival mette a terra il pallone del 15-12 che toglie definitamente dal match le avversarie. Il finale è di normale amministrazione per le aragonesi che corrono spedite verso la seconda vittoria di fila: 18-14 e 21-15 i parziali. L’Amando con l’ex Donà annulla due match point per poi arrendersi a Stival per l’attacco del definitivo 25-18.

Aragona – Amando Volley 3-0 (25-14, 25-14, 25-18)

Aragona: Caracuta 3, Silotto, Ruffa, Dall’Amico, Beltrame, Borelli 3, Murri 9, Stival 16, Moneta 5, Cappelli 18, All. Dagioni

Amando Volley: Calisti (L1), Moschella, Richiusa 3, Buttarini, Donà 6, Mercieca 4, Albano 3, Agostinetto, Basile, Grillo (L2), Ferrarini 6, Bertiglia 9. All. Jimenez

Arbitri: Di Lorenzo Antonino e La Mantia Giovanni

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

0:00
0:00
P