26.5 C
Santa Teresa di Riva
giovedì, Luglio 18, 2024
HomeAttualitàAntillo, 50 anni di sacerdozio di padre Egidio Mastroeni, eccellente servitore di...

Antillo, 50 anni di sacerdozio di padre Egidio Mastroeni, eccellente servitore di Dio. Riflessione del direttore.  

Oggi ad Antillo è stato ricordato il 50esimo anniversario di sacerdozio di don Egidio Mastroeni, parroco della chiesa Santa Maria della Provvidenza dal 1973. Presenti autorità civili e militari, l’arcivescovo di Messina e tantissimi parroci del comprensorio. Una festa alla grande, per omaggiare un parroco che ha condotto la sua vita pastorale in difesa dei deboli e della povera gente,

Felicitazioni dei giornalisti della Gazzetta Jonica.

Ho conosciuto padre Egidio al tempo dell’Università. Frequentavamo la stessa facoltà, pedagogia, ed eravamo molto affiatati. Lui era più bravo, più volenteroso, più preciso. Un parroco alla mano con tutti e per questo godeva di larga simpatia. La nostra amicizia si è rafforzata quando ha intrapreso i lavori per realizzare il Giardino di Redenzione, tre chilometri a monte del centro abitato. Prima era un agglomerato di case, dopo la struttura è stata ampliata e successivamente è stato buttato il rustico per il Santuario. Via via la struttura alla base, dove si arriva con la macchina, veniva sempre più arricchita di nuovi accorgimenti. Le stanzette divise ed ognuna col proprio bagno e doccia e successivamente anche con i condizionatori. Spesso salivo con i miei quattro figli, allora piccoli, e passavamo il sabato notte lì, per poi rientrare domenica pomeriggio. Lui veniva a stare con noi, poi scendeva in auto a dire la messa, risaliva per pranzava insieme. E’ durata anni questa trasferta. E intanto il Santuario cresceva. Col tempo il Giardino di Redenzione era diventato tappa fissa settimanale per gli impiegati del comune di S.Teresa di Riva (al tempo di Bartolotta sindaco). Ma era anche centro di raccolta di sportivi (parecchie squadre di calcio hanno effettuato in quel luogo il ritiro e la preparazione atletica) di gruppi religiosi, di parrocchie, di allegre comitive. Anno dopo anno il Giardino di Redenzione si ingrandiva ed il Santuario diventava sempre più una imponente struttura, abbellita da una enorme croce, ben visibile da lontano. Una volta è rimasto a piedi a S.Teresa di Riva, dove insegnava religione al Liceo classico, e mi ha chiamato di accompagnarlo. Sono arrivato come un siluro e piano piano l’ho portato ad Antillo. Mi voleva pagare la benzina e al mio rifiuto mi ha abbracciato e mi ha sussurrato all’orecchio; che Dio ti benedica. Dal tempo dell’Università sono passati tanti anni, ma la stima, l’amore, l’affetto per questo prete eccezionale non sono stati affatto sbiaditi, anzi si sono rafforzati. Perché don Egidio è un eccezionale servitore di Cristo, a cui sicuramente Antillo e tutti i Comuni del circondario devono molto.

Pino Prestia

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P