27.8 C
Santa Teresa di Riva
domenica, Luglio 14, 2024
HomeAttualitàCoronavirus, i consiglieri comunali di minoranza di Letojanni bacchettano il sindaco: togliere...

Coronavirus, i consiglieri comunali di minoranza di Letojanni bacchettano il sindaco: togliere le tasse, aiutare le famiglie bisognose. Presentate due mozioni

 

Letojanni – I Consiglieri Comunali di Opposizione Marilena BUCCERI, Fabio CICALA e Marina SCIMONE hanno presentato al protocollo del Comune due mozioni, indirizzate al sindaco, al presidente del consiglio e al segretario. I tre consiglieri chiedono maggiore attenzione da parte del primo cittadino nei confronti delle famiglie e delle attività commerciali ed artigianali  aggredite dal maledetto coronavirus,  per dispensarle dalle tasse e  soprattutto di aiutare concretamente il comparto produttivo.

Ecco le due mozioni:  

 Mozione con richiesta di inserimento nella prima seduta utile di Consiglio Comunale “Richieste misure urgenti in favore dei cittadini e famiglie residenti nel Comune di Letojanni, colpiti dalla crisi economica a seguito dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”.

 

  • PREMESSO che la popolazione della nostra Nazione e il nostro paese stanno attraversando un periodo senza precedenti, a seguito dell’epidemia da Covid- 19;
  • VISTA l’Emergenza sanitaria, economica e sociale che sta colpendo tutto il mondo, con gravi ricadute su ognuno di noi ed in particolare sulle fasce più deboli;
  • CONSIDERATO CHE la situazione sanitaria sta avendo risvolti drammatici in particolare sulla situazione economica a causa del blocco operato in tutti i settori, soprattutto quello turistico, con maggiori difficoltà soprattutto per le famiglie del Sud Italia che vivono in prevalenza diturismo;
  • RITENUTO CHE per tale motivo si è venuta a creare una gravissima crisi economica, che sta mettendo in ginocchio tutte le attività lavorative, con il conseguente rischio per tantissimi cittadini che perdendo il lavoro non saranno in grado di affrontare i più elementari bisogni di sostentamento per se stessi e per le lorofamiglie;
  • CONSIDERATO CHE in situazioni di estrema emergenza bisogna intervenire urgentemente con provvedimenti che garantiscono la salute socio-economica dei nostricittadini;
  • TUTTO CIO’PREMESSO

 C H I E D O N O

 Al Sig. Sindaco di voler adottare tutti i provvedimenti di merito per dispensare i cittadini di Letojanni, colpiti dalla grave crisi economica a seguito dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, dal pagamento di tutti i tributi di competenza comunale per i mesi in cui perdura tale situazione emergenziale, ponendo gli stessi a carico del bilancio comunale.

Fiduciosi di un favorevole accoglimento della presente e disponibili come sempre per un confronto sull’argomento, porgono Distinti Saluti.

 ———————————————————

  

OGGETTO: Mozione con richiesta di inserimento nella prima seduta utile di Consiglio Comunale sulla grave situazione epidemiologica da Covid – 19  “ Misure economiche urgenti a sostegno delle attività produttive imprenditoriali  travolte dalla “Pandemia”.

            I sottoscritti Consiglieri Comunali di Opposizione Marilena BUCCERI, Fabio CICALA e Marina SCIMONE;

 

?         VISTA la delibera del Consiglio dei Ministri del 31/01/2020, con la quale è stato dichiarato per sei mesi, lo stato di emergenza sul territorio nazionale relativo al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agente virali trasmissibili;

?         VISTA la successiva dichiarazione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità dell’11/03/2020, con la quale l’epidemia da COVID – 19, è stata valutata come “pandemia” in considerazione dei livelli di diffusività e gravità raggiunti a livello globale;

?         CONSIDERATO quindi che il mondo intero è stato colpito da una gravissima epidemiologia senza precedenti, con conseguenze disastrose per l’intero tessuto sociale – economico- produttivo;

?         RITENUTO che il nostro territorio, a forte vocazione turistica, che costituisce il principale bacino di occupazione dell’intero comprensorio, sarà duramente colpito dal COVID 19, mettendo in serio pericolo la sopravvivenza delle varie attività produttive esistenti nel paese, con conseguenze devastanti e gravissime sull’intero tessuto sociale;

VA L U T A T O  C H E

?         L’evolversi dell’epidemia seppur più contenuta, per la diffusione del contagio, ancora risulta incerta per i prossimi mesi, compromettendo per l’intero comparto produttivo imprenditoriale, l’intera stagione turistica ormai alle porte;

?         Nell’ottica di sopperire ai danni legati alla chiusura degli esercizi commerciali a causa del coronavirus, bisogna cercare in tutti i modi di essere vicini all’intera categoria, al fine di alleviare per quanto possibile, il drammatico momento che il settore produttivo sta vivendo;

 

P E R T A N T O  R I T E N I A M O C H E

 

•           sia necessario per quest’anno predisporre un bilancio, dove stanziare delle somme a tutte le imprese, lavoratori autonomi e famiglie in condizioni di povertà e disagio sociale, attraverso economie della spesa pubblica, per tutti quei servizi non essenziali;

•           di assegnare una tantum € 1.000,00/ € 500,00 a commercianti e artigiani, che non abbiano alcun contenzioso o controversia con il Comune;

•           di stabilire criteri di assegnazione, che devono rispettare i principi di equità e solidarietà, dividendo le imprese in due fasce, determinate dai tempi di chiusura imposti dal governo nazionale:

•           Nella 1° fascia, con un contributo maggiore per tutte le attività chiuse totalmente nel periodo di lockdowon (bar, ristorazione, parrucchieri, estetisti, negozi di vario genere);

•           Nella 2° fascia le altre attività che hanno avuto una chiusura limitata con orari ridotti, che certamente hanno avuto una sensibile riduzione del fatturato.

•           Di esentare per l’anno 2020 tutte le attività commerciali e turistiche dal pagamento della tassa per l’occupazione del suolo pubblico (TOSAP);

•           Di aumentare per tutti i locali che utilizzano spazi esterni, solo ed esclusivamente per l’anno 2020, per un massimo del 50% in più, in via del tutto eccezionale, la concessione del suolo pubblico, per favorire l’apertura in sicurezza e sostenere la ripresa delle loro attività produttive,  che potranno sfruttare la stagione estiva per recuperare parzialmente i danni economici subiti per la chiusura forzata al fine di cercare di compensare quanto possibile i danni derivanti per il distanziamento sociale, richiesti dalle direttive nazionali per il COVID – 19;

•           Di abbattere il pagamento della tari per i mesi di marzo aprile e maggio,   a tutte le attività commerciali che sono rimaste chiuse a causa del Coronavirus, prendendo come riferimento per determinare se i motivi della chiusura sono dipesi dal COVID – 19 o altro,  lo stesso periodo dell’anno precedente;

•           Di destinare l’intera somma prevista in bilancio inerente la tassa di soggiorno, esclusivamente al comparto alberghiero ricettivo, Pensioni, case vacanze B&B ’, stabilendo insieme con le categorie interessate le formule migliori per cercare di contenere i danni economici derivanti dal minor flusso turistico;

 

TUTTO CIO’ PREMESSO C H I E D O N O

 

Al Sig. Sindaco, al Presidente del Consiglio ai colleghi e all’Amministrazione tutta, di valutare con la massima attenzione e considerazione le proposte suesposte, al fine di cercare di far sentire vicine le Istituzioni all’intero comparto produttivo, in questo grave e delicatissimo periodo, che non ha precedenti nella storia repubblicana, e certamente soltanto con l’unione delle forze e la condivisione delle problematiche, indistintamente dai colori e dalle posizioni politiche si potranno ottenere risultati che possano essere di speranza e di fiducia per tutti. 

Certi e fiduciosi della Vostra sensibilità in relazione alla delicata problematica che potrebbe trasformarsi in una vera e propria questione sociale, dichiariamo come sempre la nostra piena disponibilità alla collaborazione per andare incontro a chi oggi si trova in tale situazione di estrema difficoltà.

 Letojanni, lì 04.05.2020                        

Dott.ssa Marilena BUCCERI  –  Dr. Fabio CICALA –  Dott.ssa Marina SCIMONE (nella foto)

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P