27.8 C
Santa Teresa di Riva
domenica, Luglio 14, 2024
HomeAttualitàFurci. Si avvicina il recupero del palazzetto dello sport: a gennaio sopralluogo...

Furci. Si avvicina il recupero del palazzetto dello sport: a gennaio sopralluogo del Coni

FURCI SICULO – Forse è davvero la volta buona. A gennaio il Coni effettuerà un sopralluogo al palazzetto dello sport di Furci, struttura mai entrata a pieno regime sin dalla sua inaugurazione e oggi chiusa dopo essere rimasta per anni in balia di vandali e abbandono. Il sopralluogo sarà necessario per il via libera definitivo al finanziamento previsto dal Coni per il suo recupero. Si tratta di 399mila euro. Dopo l’ok si procederà alla redazione del progetto esecutivo e subito dopo si potranno mandare in appalto i lavori. I fondi non sarebbero bastati per il completo recupero e così l’Amministrazione del sindaco Matteo Francilia ha chiesto e ottenuto l’accensione di un mutuo presso il Credito Sportivo. Altri 58mila euro. “Voglio precisare che il prestito sarà a tasso zero per il Comune – spiega il primo cittadino – Non vediamo l’ora di poter finalmente restituire alla comunità e al comprensorio questa struttura, chiusa da troppo tempo”. Una “vergogna” l’ha definita Francilia, che subito dopo il suo insediamento ha rimesso mano all’iter per il recupero. “Il palazzetto dello sport non era neppure accatastato e stiamo provvedendo a completare anche questo iter. Abbiamo inoltre provveduto all’aggiornamento del progetto definitivo e in quell’occasione ci siamo resi conto che i fondi del finanziamento non sarebbero bastati. Così abbiamo deciso di rivolgerci al Credito Sportivo. Siamo molto contenti perché finalmente la situazione si sta sbloccando. Riqualificheremo non solo il palazzetto ma anche l’area esterna”. Se si riuscirà, come sembra, a rimettere in funzione l’impianto, subito dopo bisognerà pensare alla sua gestione. È categorico non ripetere gli stessi errori del passato, quando dopo l’inaugurazione il palasport venne progressivamente abbandonato. “Decideremo più avanti cosa fare – continua Matteo Francilia – un’idea potrebbe essere quella di fare una manifestazione di interesse per affidare la gestione ai privati. Sarà un’impianto al servizio non solo di Furci, dove esistono importanti realtà sportive come quella legata alla pratica del judo, ma sarà utilizzabile anche in chiave comprensoriale dalle società dei comuni vicini”.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P