25.4 C
Santa Teresa di Riva
giovedì, Giugno 13, 2024
HomeAttualitàDopo 104 anni  nel borgo di Contrisa (Roccalumera) sarà feeteggiato San Vito...

Dopo 104 anni  nel borgo di Contrisa (Roccalumera) sarà feeteggiato San Vito Martire 

ROCCALUMERA – Dopo 104 anni ritornano i festeggiamenti in onore di San Vito Martire. L’evento religioso si svolgerà in uno dei borghi più belli del comprensorio, che annovera S.Vito, Contrisa e Casazza, dove vivono appena venti persone. E c’è viva attesa per questa celebrazione religiosa, semplice, originale e certamente unica. Le celebrazioni si svolgeranno il 14, 15 e 16 giugno, con conclusione domenica prossima, e c’è fermento nei cittadini di Roccalumera e del circondario, per il programma inedito dei festeggiamenti. “Un programma ricco di eventi religiosi e ricreativi – ha dichiarato il presidente del comitato Carmelo Ripano – che prevede l’esibizione di gruppi folk e poi a seguire la degustazione dei prodotti tipi”. Ed i prodotti tipici di questo borgo consistono nei vari gusti della carne al forno, ormai appuntamento atteso da tutti, che verrà preparata sabato 15 giugno all’insegna del divertimento e dell’amicizia, con sorteggio finale di ricchi premi e fuochi d’artificio. “L’evento religioso in parola, è frutto dell’impegno e dell’iniziativa prodotti da un gruppo di amici – ha dichiarato ancora Ripano – che hanno inteso riscoprire la figura di un Santo verso cui i fedeli hanno mostrato sempre grande sensibilità religiosa e che per svariati motivi era stato trascurato, prova ne è che dopo 104 anni la risposta religiosa è stata corposa ed intensa”. Si sono prodigati in molti per mettere su questa originale e gradita iniziativa religiosa. Per cui Carmelo Ripano,, a nome di tutti i componenti del comitato, ha dichiarato:” Siamo particolarmente soddisfatti per essere stati promotori delle iniziative tese alla riscoperta ed alla rinnovata devozione nei confronti di S. Vito”. Per arrivare nei borghi di contrada Contrisa bisogno abbandonare il centro di Roccalumera (in direzione della chiesa Madonna del Carmelo) e inerpicarsi verso la frazione Sciglio, da qui addentrarsi lungo una strada provinciale tortuosa ma ben levigata, che porterà nella chiesetta dove si venera San Vito.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P