21.7 C
Santa Teresa di Riva
domenica, Giugno 16, 2024
HomeAttualitàAutostrada Messina Catania: frana Letojanni, il 3 maggio sarà pubblicata la gara...

Autostrada Messina Catania: frana Letojanni, il 3 maggio sarà pubblicata la gara d’appalto

Dopo quasi quattro anni di attesa verrà finalmente pubblicata la gara d’appalto per il ripristino del tratto dell’A18 Messina-Catania, nei pressi di Letojanni. A dichiararlo l’assessore regionale Marco Falcone intervenuto a Messina per l’inaugurazione dell’uscita di Giostra sulla Palermo-Messina.
Era il 5 ottobre del 2015, quando dalla collina sovrastante, all’altezza del km 32,700 venne giù una frana che trascinò oltre 50.000 metri cubi di fango e detriti. Entrambe le carreggiate furono off limits per quasi due giorni mandando in tilt il già fragile sistema viario della Sicilia. “Contiamo di poter far scattare i lavori o a luglio o a settembre, perché occorrerà valutare anche il traffico estivo che non va penalizzato. Ritengo che in un anno e mezzo l’opera dovrebbe essere completata”. Se tutto il cronoprogramma dovesse essere rispettato entro dicembre del 2020 il tratto autostradale dovrebbe essere ripristinato con l’apertura anche della corsia lato monte.
Oltre 20 milioni di euro per realizzare due gallerie paramassi su una frana di 140 metri, 40 metri di altezza e spessa sei. Lo scorso 26 marzo il ministro alle infrastrutture Toninelli, durante la visita ai luoghi della frana aveva lanciato un ultimatum: “Ho dato un mese di tempo al Cas per fare delle scelte verso una corretta gestione. Ci vediamo a Roma tra un mese, noi siamo lo Stato concedente che non fa sconti a nessuno”.
Durissima fu la replica del presidente Musumeci: “Toninelli la smetta di apparire come un galoppino elettorale”. “Se il ministro Toninelli fosse venuto a Letojanni due anni fa, non avrebbe trovato neppure un foglio di carta nel fascicolo, come è capitato a noi perché il Cas, che fino allo scorso anno era solo un pachiderma, non aveva fatto un passo avanti per cancellare questo nodo che da anni crea disagio a centinaia e migliaia di automobilisti. Si è chiesto il ministro perché la gara potrà essere fatta tra qualche mese? Si è chiesto quali problemi ha posto lo statale Provveditorato alle opere pubbliche, che opera sotto il controllo del ministro? – incalza Musumeci – Si chieda il ministro perché è bloccata l’autostrada Ragusa-Catania ed entri in sintonia con la sua collega Barbara Lezzi che fino a qualche mese fa ostentava ottimismo inebriando l’attesa dei sindaci di quell’aria. Se ieri il ministro ha potuto partecipare alla cerimonia per l’inizio dei lavori raddoppio ferroviario lo deve all’azione incessante svolta quest’anno dal governo regionale”.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P