30.6 C
Santa Teresa di Riva
mercoledì, Giugno 19, 2024
HomeAttualitàRoccalumera, l'assessore Miriam Asmundo risponde al comunicato della minoranza che: "spaccia per...

Roccalumera, l’assessore Miriam Asmundo risponde al comunicato della minoranza che: “spaccia per vittoria una debacle occorsa in consiglio”

 

Roccalumera- Dall’assessore Miriam Asmundo riceviamo: “Egregio Direttore Le chiedo un spazio per replicare alle dichiarazioni dei Consiglieri di Minoranza apparse sul suo giornale, sui social e sui media in merito ai lavori dell’ultimo Consiglio Comunale svoltosi giovedì sera. L’opposizione asserisce che grazie alla loro iniziativa saranno avviati a Roccalumera la consulta giovanile e i comitati di quartiere. In pratica, i Consiglieri di parte opposta si accreditano come promotori di iniziative, che senza il loro impulso non avrebbero trovato ingresso nella gestione dell’Amministrazione attiva. Niente di più falso. La consulta giovanile, unitamente ai comitati di quartiere, è un progetto dell’Amministrazione Argiroffi, discusso in campagna elettorale. Sicchè, è una iniziativa che non appartiene a Corrini e compagni e per essa gli stessi non possono fregiarsi di alcun merito. Piuttosto, occorre dire che nel corso dell’adunanza consiliare la Minoranza ha fatto una magra figura, in quanto la stessa si è presentata con un documento che ha riguardato il regolamento attinente a detta consulta, dimenticando che già agli atti del comune esiste un regolamento approvato dalla vecchia maggioranza nel 2005, tra le cui fila sedeva l’attuale capo dell’opposizione Rita Corrini, la quale, malgrado è solerte nel voler cogliere deficit nell’azione dell’Amministrazione attiva, alle volte è colta da vuoti di memoria. Sicchè, i consiglieri di minoranza presi in fallo per detta dimenticanza hanno rumoreggiato, affinchè il regolamento esistente venisse cambiato, malgrado esso non fosse all’ordine del giorno, mostrando a tutti una approssimazione della loro azione politica da arrossire. Senza contare che il regolamento attinente alla consulta giovanile è rimasto in giacenza per anni e solo oggi chissà perché Corrini e compagni sentono il bisogno di attuarlo, accreditandosi come promotori originali, pur essendo rimasti dormienti per anni. Quanto al pacco alimentare chi scrive ci tiene a sottolineare che detta iniziativa non può essere evasa in base ai suggerimenti provenienti dalle fila della minoranza, che ha chiesto che la gestione venisse affidata ad una associazione privata, ma essa va prodotta in base alle regole fissate dalla comunità europea, che impone di affidare la gestione del servizio ad Enti Caritativi accreditati, convenzionati ed iscritti nell’elenco delle Organizzazioni Partner di AGEA. Cosa che l’ufficio dei servizi ha fatto. Da ultimo, voglio rimarcare un fatto. Non vi è alcun tipo di scollamento tra il Sindaco, chi scrive ed il consiglio comunale. Contrariamente a quanto asseriscono i consiglieri di Minoranza, tra l’azione della Giunta e quella del Consiglio Comunale vi è totale condivisione di intenti. L’opposizione punta a cogliere dissensi inesistenti e probabilmente auspica fratture all’interno dell’Amministrazione attiva, per ottenere un qualche ritorno politico. Intenti smentiti dai fatti e dai documenti approvati dagli Organi Istituzionali, nei quali la volontà di Assessori e Consiglieri di Maggioranza è espressa con l’unanimità dei voti”.

                                                                                   Miriam Debora Asmundo  

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P