31.8 C
Santa Teresa di Riva
venerdì, Giugno 21, 2024
HomeCulturaGran colpo dei Sikilia. La cantautrice Francesca Incudine si esibirà al Teatro...

Gran colpo dei Sikilia. La cantautrice Francesca Incudine si esibirà al Teatro Val d’Agrò

Per tanti è solo la sorella di Mario Incudine ma per gli addetti ai lavori e per quanti hanno già avuto la fortuna di vederla in un suo spettacolo Francesca Incudine, 31 anni nata ad Enna, brilla senz’altro di luce propria. Nel giro di un mese ha vinto la Targa Tenco per il miglior disco in dialetto e il premio d’Aponte riservato alle cantautrici. È attualmente una delle migliori esponenti della canzone d’autore italiana. Dopo il lusinghiero esordio con “Iettavuci”, la cantautrice ennese va oltre il folk offrendo una connotazione più intima ma al contempo autoriale e lo fa in “Taraké”, un album maturo sia sul piano compositivo che interpretativo.

Taraké è una parola che deriva dal greco “scompiglio”, “turbamento”, ed è la radice di tarassaco (taraké akos), quel fiore dalle antiche virtù medicamentose assurto col passare del tempo nella credenza popolare a fiore capace di esaudire i desideri nel momento della dispersione in aria dei suoi semi.

Ed è proprio con “Taraké – di semi sparsi al vento” che Francesca Incudine si presenterà domenica 20 gennaio, con inizio alle ore 18.30, al pubblico del teatro santateresino in uno spettacolo fuori abbonamento già attesissimo di cui è facile prevedere il tutto esaurito. Sarà l’occasione per assistere ad una forma di teatro-canzone ove la musica la farà da padrona. Gli arrangiamenti del disco sono di Carmelo Colajanni e Manfredi Tumminiello, che ne hanno curato la direzione artistica, riuscendo a miscelare magistralmente il suono alla parola, il pop alla world music, il siciliano all’italiano, il tutto per restituire al pubblico una trama davvero ispirata. Sul palco anche Nicola Merlisenna, Raffaele Pullara e Salvo Compagno.

Il 2019 non poteva iniziare meglio per i Sikilìa, l’Associazione Culturale Teatro-Musica-Danza della direttrice artistica Cettina Sciacca che dopo aver proposto sabato 5 gennaio Francesca Ferro (figlia del celeberrimo Turi Ferro) nel suo applauditissimo “Sogno di una Notte a Bicocca”, di shakespeariana memoria,  assieme ai bravissimi undici attori nei panni dei “carcerati” prestati al teatro, adesso si appresta a proporre la verve artistica di Francesca Incudine ragazza “acqua e sapone”, dall’indiscusso talento che oltre alla Targa Tenco nella sua pur giovane carriera si è anche aggiudicata il Premio Andrea Parodi in quel di Cagliari,  il Premio “L’artista che non c’era”, la Targa “Muovi la Musica” e numerosi altri riconoscimenti.Nel 2015 la giovane ennese ha tra l’altro partecipato agli eventi artistici di Expo a Milano con due spettacoli musicali: “Il casellante” di Andrea Camilleri e “DiVentoTerra”.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P