24.4 C
Santa Teresa di Riva
domenica, Giugno 23, 2024
HomeAttualitàIl vigile del fuoco di Roccalumera è stato ucciso per un debito...

Il vigile del fuoco di Roccalumera è stato ucciso per un debito di 1500 euro da  Fabrizio Ceccio e Fortunata Caminiti, condannati all’ergastolo

MESSINA – Il Tribunale di Messina ha condannato all’ergastolo Fabrizio Ceccio (di Pagliara) e Fortunata Caminiti (di Mandanici) per l’omicidio del vigile del fuoco Roberto Scipilliti (di Roccalumera). Il corpo del vigile del fuoco, ucciso con un colpo di pistola alla testa, è stato rinvenuto nella campagna di Savoca. I due, condannati per omicidio colposo ed occultamento di cadavere, hanno messo a segno il piano criminoso il 5 gennaio del 2017 ma il cadavere di Scipilliti è stato rinvenuto nel pomeriggio del 14 gennaio, dopo intense ricerche. Per l’accusa, i due amanti hanno ucciso il vigile del fuoco di Roccalumera per un debito di 1500 euro.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P