24.8 C
Santa Teresa di Riva
mercoledì, Giugno 26, 2024
HomeSportIl Messina abbatte il Cosenza, ipotecata la salvezza.

Il Messina abbatte il Cosenza, ipotecata la salvezza.

Pre-Partita

Successo fondamentale quello ottenuto dall’Acr Messina contro il Cosenza, grazie ai gol, nel primo tempo di Milinkovic e Capua. La squadra è scesa in campo con il 3-5-2: Berardi tra i pali; linea difensiva composta da De Vito, Maccarone e Bruno; centrocampo che vede Sanseverino e Grifoni sulle fasce, con Da Silva, Musacci e Capua centrali; in attacco il duo Anastasi-Milinkovic.A fine partita non si è fatto attendere ,ai microfoni di Radio Amore, l’autore del gol del vantaggio David Milinkovic:”Ieri non ho dormito, volevo andare in campo e dare tutto, oggi ci sono riuscito, non potevo chiedere niente di più per me è una vittoria bellissima”. Con questi tre punti, la squadra del presidente Proto è quasi sicuramente salva, ma se dovesse ricevere i 4 punti(totali) di penalizzazione, se perdesse contro la Vibonese(con tre reti di scarto) e se l’Akragas pareggiasse contro il Monopoli, ci sarebbe la possibilità di entrare nella zona play-out. Tralasciando queste possibilità, il Messina ha giocato un ottimo primo tempo, controllando il secondo; la squadra ha avuto carattere e grinta, caratteristiche che hanno contraddistinto gran parte della stagione. Nella prossima partita il Messina affronterà la Vibonese, allo stadio “Luigi Razza”.

Primo tempo

Parte forte il Messina con diverse verticalizzazioni improvvise, una delle quali è per Anastasi che non riesce ad anticipare Perina. All’8 il Messina sblocca la partita, Da Silva dal vertice sinistro dell’area serve Milinkovic che da pochi passi non può fallire l’appuntamento con il gol. La rete del Messina sembra aver svegliato il Cosenza che cerca il pareggio con il tiro di Calamai, che si spegne poco fuori dai pali. Il Messina aspetta il Cosenza e riparte in contropiede, al 26′ Milinkovic serve l’ex Catania Da Silva che, dal limite dell’area, non riesce ad inquadrare lo specchio. Raddoppio del Messina al 31′, Milinkovic “ubriaca” due uomini e si porta sulla linea di fondo campo, dove serve Capua, il numero 26 dal limite dell’area trafigge Perina. Tre minuti prima del duplice fischio Anastasi si invola verso l’area e lascia partire una “sassata” che colpisce il numero uno rossoblu. Nel recupero è Mendicino ad accorciare le distanze su un insicurezza di Berardi.

Secono tempo

Secondo tempo molto tattico, con il Messina che difende il risultato, ed il Cosenza a cercare la rete del pareggio, senza riuscirci. Al 7′ Messina pericoloso, Anastasi serve Musacci che al volo cerca la rete, ma la palla è troppo alta. Cresce il Messina in fase offensiva, al 15′ De Vito serve Anastasi che non riesce insaccare. Le squadre si allungano lasciando molti spazi, e al 22′ il Cosenza cerca la rete con la rovesciata di Letizia. Al 35′ è il Messina in attacco, con Da Silva che tenta la percussione centrale, ma è ben arginato da Pinna. Dopo due minuti di recupero, triplice fischio del Sig.Boggi , è l’inizio della festa salvezza.

Il tabellino. Messina-Cosenza 2-1

Marcatori: 8’ pt Milinkovic (M), 31’ pt Capua (M), 46’ pt Mendicino (C).

Messina (3-5-2): Berardi; Maccarrone, Bruno, De Vito; Grifoni, Capua, Musacci, Da Silva (39′ st Madonia), Sanseverino; Milinkovic (29’ st Foresta), Anastasi.
A disp: Russo, Ansalone, Bencivenga, Faiello, Marseglia, Akrapovic, Bossa, Ciccone, Plasmati, Ventola. All. Cristiano Lucarelli.

Cosenza (3-4-3): Perina (1’ st Saracco), Blondett (1’ st Letizia), Tedeschi, Pinna; D’Anna, Capece (35′ st Caccetta), Calamai, D’Orazio; Statella, Mendicino, Cavallaro.
A disp: Bilotta, Corsi, Madrigali, Meroni, Criaco, Ranieri, Tribulato. All. Stefano De Angelis.

Arbitro: Pasquale Boggi di Salerno.
Assistenti: Giuliano Parrella di Battipaglia e Francesco Gnarra di Siena.

Ammoniti: 12’ pt D’Anna (C).

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P