23.1 C
Santa Teresa di Riva
domenica, Giugno 16, 2024
HomeSportBlack out Messina a Matera, un passo falso verso la salvezza.

Black out Messina a Matera, un passo falso verso la salvezza.

Pre-Partita

 Dopo una settimana influenzata dalle voci sul calcioscomesse, i ragazzi di mister Lucarelli interrompono la scia di risultati utili consecutivi e subiscono una pesante batosta. 5-1 che ha evidenziato il gap tecnico tra le due squadre, ma rispetto alle altre partite ha visto un Messina meno propositivo in attacco e con troppi errori in difesa. La squadra è scesa in campo con l’ormai obsoleto 4-3-1-2: Berardi tra i pali, De vito, Rea, Maccarone e Grifoni a comporre la linea difensiva, centrocampo a tre con Musacci al posto di Mancini, Sanseverino e Da silva ad agire ai suoi lati, Milikovic ed Anastasi in attacco supportati da Foresta. In questo momento, con le partite che diventano sempre di meno e sempre più difficili, il Messina deve ripartire dalla stessa umiltà, dallo stesso spirito di sacrificio e dallo stesso carattere che hanno contraddistinto il cammino dei biancoscudati sino a questo momento, con la consapevolezza di dover lottare, contro tutto e contro tutti. Nella prossima partita il Messina affronterà la Fidelis Andria allo stadio “degli Ulivi”, per poi ritornare allo stadio “Franco Scoglio” Mercoledì 5 aprile, alle ore 20:45 contro l’Akragas.

Primo tempo

Primo tempo giocato ad alti ritmi da entrambe le squadre me è il Matera a sbloccare, per poi raddoppiare, mettendo la partita sul binario giusto. Primi minuti di possesso palla del Matera per poi affondare al 6′ quando Mattera lascia partire un rasoterra su cui si deve distendere l’estremo difensore giallorosso, deviando in corner. Tre minuti dopo vantaggio dei padroni di casa, punizione di Strambelli per Mattera, che di testa insacca la sfera alla spalle di Berardi. Al 22′ cross di Sanseverino per Anastasi che colpisce la palla ma non inquadra lo specchio; due minuti dopo ancora Messina propositivo in attacco con il numero 21 Da Silva, che dalla trequarti cerca la rete, ma sul suo tiro si oppone Tozzo, dal corner seguente Maccarone non inquadra lo specchio. Il Messina cresce minuto dopo minuto e al 27′ Milinkovic, dal limite dell’area, lascia partire un bolide su cui Tozzo deve intervenire in due tempi . Due minuti dopo, nel momento migliore dei gialorossi, arriva il raddoppio del Matera con Lanini, che con una girata, trafigge l’estremo difensore ospite. Al 35′ gol annullato al Messina per fuorigioco, Milinkovic “pesca” Foresta al centro, che di prima gira ad Anastasi, il numero 9 accorcia le distanze ma con la bandierina dell’assistente già alzata. Dopo un minuto di recupero, l’arbitro manda le squadre negli spogliatoi, risultato parziale Metera-Acr Messina 2-0

Secondo tempo

Secondo tempo a “sprazzi”, il Matera tiene il pallino del gioco, il Messina tenta le ripartenze, senza impensierire Tozzo. Parte forte il Matera e dopo appena tre minuti trova il triplo vantaggio, con il tiro di Salandria, scattato sul filo del fuorigioco, dentro l’area di rigore. Il Messina lotta e conquista il gol del 3-1 (58′) , Milinkovic per Da Silva, l’ex Catania di prima lascia partire un bolide che tocca il palo e supera Tozzo. Appena due minuti dopo il Matera dimostra di essere vivo con Strambelli, che dal limite dell’area impegna Berardi che si rifugia in corner, poco dopo il Matera ritrova il triplo vantaggio con il colpo di testa, del numero 27 Casoli . Al 67′ il neo entrato Madonia cerca la rete con un tiro a giro, troppo alto, dal limite dell’area. Quattro minuti dopo buona iniziativa del Messina, dopo diversi scambi rapidi a centrocampo, capitan Musacci cerca verticalmente Foresta, ma il pallone per l’ex Crotone è troppo lungo. Ogni volta che il Matera attacca si rende pericoloso e all’86’ complice l’errore di Berardi, l’estremo difensore giallorosso regala la sfera a Carretta, il numero 20 serve il neo entrato Sartore che trafigge, per la quinta volta, Berardi. All’89’ Tiro di Musacci che si spegne poco alto dalla porta difesa da Tozzo. Dopo tre minuti di recupero triplice fischio del Sig. Strippoli, risultato finale Matera-Messina 5-1

Tabellino

MATERA – MESSINA 5-1

Marcatori: Mattera (Ma) al 8’ p.t. Lanini (Ma) al 29’ p.t. Salandria (Ma) al 3’ s.t. Da Silva (Me) al 13’ s.t. Casoli (Ma) al 17’ s.t. Sartore (Ma) al 37’ s.t.

MATERA (3-4-3) Tozzo; Mattera, De Franco, Scognamillo; Di Lorenzo (dal 12’ s.t. Armeno), Salandria, De Rose, Casoli; Strambelli (dal 29’ s.t. Carretta), Negro (dal 19’ s.t. Sartore), Lanini.
A disp: D’Egidio, Biscarini, Infantino, Meola, Didiba, Dammacco, Ingrosso, Gigli). All. Auteri

MESSINA (4-3-1-2) Berardi; Grifoni, Maccarrone (dal 31’ s.t. Palumbo), Rea (dal 1’ s.t. Bruno), De Vito; da Silva, Musacci, Sanseverino (dal 16’ s.t. Madonia); Foresta; Anastasi, Milinkovic.
A disp:Russo, Benfatta, Ferri, Ciccone, Ventola, Akrapovic, Capua, Mancini, Saitta). All. Lucarelli

ARBITRO: Strippoli di Bari

Primo assistente: Stefano Viola (Bari).

Secondo assistente: Sante Selicato (Siena).

Ammoniti: Maccarrone, Scognamillo, De Rose, Casoli, da Silva.

Spettatori: 3000
 Corner: 6-1.
Recupero: 1’ e 3’.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P