21.7 C
Santa Teresa di Riva
domenica, Giugno 16, 2024
HomeAttualitàUn campo di calcetto invece della inutilizzata pista di pattinaggio

Un campo di calcetto invece della inutilizzata pista di pattinaggio

SANTA TERESA DI RIVA – Otto anni dopo la lettera aperta  dei giovani del quartiere, ed in seguito alla spinta del comitato di quartiere presieduto da Domenico Trimarchi e con la collaborazione tecnica dell’ing. Carlo Intersimone, tra l’altro componente dello stesso comitato,  arriva in porto il progetto per la sistemazione dello slargo di via S. Giovanni Bosco, a Torrevarata, con la rimozione della pista di pattinaggio, rimasta incompleta e mai utilizzata, e la realizzazione di un campo di calcetto con fondo in erba sintetica e impianto di illuminazione. Oggi con vista sulla campagna elettorale.  L’ing. Onofrio Crisafulli  dell’ufficio tecnico comunale ha consegnato ieri  il progetto esecutivo per la riqualificazione dell’area (finora in terra battuta) e la realizzazione del campetto con tanto di porte, recinzione e impianto di illuminazione (quattro pali con 8 faretti). La spesa prevista è di 135 mila euro per la demolizione della piattaforma di calcestruzzo attuale e la costruzione ex novo di un campetto con erba sintetica di terza generazione. L’area circostante il piccolo impianto sarà riqualificata con l’impianto di drenaggio e la pavimentazione in conglomerato bituminoso. In dettaglio per la demolizione e scavi saranno spesi 7mila euro; per le opere murarie  7.500 euro; per la pavimentazione 26mila euro; per le attrezzature sportive e recinzione  30mila euro; per l’impiantistica 9mila euro;  per la sistemazione dell’area laterale al campo, 25mila euro;  ed infine 750 euro per la sicurezza del cantiere e 30mila euro quali somme a disposizione dell’amministrazione. L’opera è stata inserita nel programma triennale delle opere pubbliche 2017/2019 ma ancora non ha copertura finanziaria.

Nell’attesa che vengano reperiti i fondi, è stato fatto un primo passo avanti per il pieno utilizzo di quell’area di Torrevarata che attualmente versa in condizioni precarie anche dal punto di vista igienico – sanitarie.

La pista di pattinaggio a rotelleall’aperto  fu una bella idea realizzata dall’amministrazione guidata da Carlo Lo Schiavo nel 2005. Quell’ovale ricavato sull’area ceduta al comune con la lottizzazione Carrozza, non ha mai trovato … clienti. Così col tempo venne abbandonata. 20mila euro buttati al vento come quelli spesi per la realizzazione di un campo di bocce alla periferia di Bucalo, anche questo mai utilizzato ed ora invaso dalle sterpaglie.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P