25.4 C
Santa Teresa di Riva
giovedì, Giugno 13, 2024
HomeAttualità"Sindaco mancano settanta giorni per il G7, si dia una mossa". Lettera...

“Sindaco mancano settanta giorni per il G7, si dia una mossa”. Lettera al primo cittadino di Taormina

Taormina – Lettera aperta ai governanti Tauromeniti per il tramite del signor sindaco.

Oggetto: il G7…l’occasione che sta sfumando?

Egregi governanti, prima di inoltrarmi sul caso G7 corre l’obbligo di rammentare alle S. V. e in particolare al Sindaco alcuni episodi: a fine aprile del 2016 il sindaco, con sua ordinanza, mi nominava suo esperto per gli affari generali, cioè un ampio spettro d’azione. Rammento al Sindaco che da subito ho individuato e segnalato cosa si dovesse fare in riguardo al dissesto, con diverse note regolarmente protocollate; Per l’urbanistica (PRG) si era predisposto un atto deliberativo che sanciva la tutela del territorio, temporaneamente e fino all’approvazione del nuovo strumento urbanistico. anche questa notificata attraverso il protocollo; Per l’annoso e ormai increscioso andazzo sui suoli pubblici in concessione ai P. E. stilato e consegnato alla sua giunta un regolamento che se discusso e approvato oggi darebbe uno strumento certo e si eviterebbe la discrezionalità, l’interpretazione imperante con un occhio di riguardo al Decoro. Come ben sa di queste indicazioni, e anche di altre non formulate per iscritto e protocollate, non ha fatto buon uso… le ha semplicemente ignorate.. le conseguenze sono quelle che Lei oggi vive! Ma veniamo al G7, rammenterà cosa le dissi in occasione dell’annuncio ? no !  glielo ricordo.. Sindaco non limitiamoci ad un elenco della spesa.. facciamo vedere che siamo interessati e partecipi predisponiamo progetti esecutivi che abbiano uno stretto rapporto con l’evento.. e indichiamo le priorità… nel frattempo diamoci da fare con le cose che Noi possiamo e dobbiamo fare….. a quel che vedo e sento e leggo.. (vedi i media nazionali e no) poco o niente abbiamo prodotto, ora a tempo quasi scaduto la invito a prendere alcune significanti iniziative, semplici e poco onerose…

 • a)convochi, interpelli i vivaisti delle provincie limitrofe.. e gli prospetti l’importante vetrina che è il G7 e se intendono partecipare e come…

 • b) si decida una volta per tutte a ripulire piazza S. Antonio Abate, via Toselli, la villetta e porta Catania … togliendo quella inutile segnaletica affissa in ogni dove, eliminare quel palo della luce fradicio, ripulire i resti del torrione d’ingresso, mettere in evidenza le mura di cinta.. dare respiro e decoro alla chiesetta, un monumento del tardo trecento.

• c) ripristinare il divieto di transito e di posteggio in Piazza Duomo, piazza S. Agostino, piazza Badia, di recente divenuti parcheggi per tutti gli usi.. e limitare il traffico sul Corso Umberto..ormai insostenibile.

• d) spiegare ai concittadini quale opportunità ci è stata data con questo evento, e motivarli a rendere più accattivante la città, sistemando i balconi, le finestre magari aggiungendo fiori..e magari rispettare le regole del vivere civile. Sindaco rimangono solo una settantina di giorni… tanto si può fare.. si dia una mossa e frusti i suoi collaboratori.. Taormina non potrà sopportare un fallimento.. questo le sia ben chiaro.

Tanto dovevo il suo ex esperto

Pippo Manuli

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P