28 C
Santa Teresa di Riva
lunedì, Giugno 24, 2024
HomeSportL’ACR spreca tanto, il Foggia non perdona. A breve gli highlights

L’ACR spreca tanto, il Foggia non perdona. A breve gli highlights

Pre-Partita.
Forse la partita giocata meglio in trasferta dell’intera stagione, ma carattere, grinta e buon gioco non bastano quando il tuo avversario si chiama sfortuna. Dopo l’addio al Messina di Natale Stracuzzi, con conseguente cambio di ruoli nel C.d.a. dell’ACR Messina, la squadra va di scena allo Stadio Pino Zaccheria (Foggia), contro una delle favorite alla promozione in serie B. Subito in campo i tre acquisti del Messina, che ripropone il 3-5-2 visto per la prima volta contro la Juve Stabia; De Vito, Bruno e Rea in difesa; centrocampo con Sanseverino, Mancini, Musacci, Da Silva e Grifoni; Anastasi e Milinkovic in attacco. 3-0 beffardo, il Foggia rischia di andare sotto nel punteggio per ben tre volte, con le due limpide occasioni sui piedi del neo acquisto giallorosso Anastasi, che fallisce l’appuntamento con il gol. Il Foggia, dal canto suo, ha il pregio di aver sfruttato al massimo le occasione che i peloritani le hanno concesso. Indubbiamente, i padroni di casa, sul piano tecnico sono superiori al Messina, dimostrandolo però, solo quando il punteggio era già sul due a zero. Nel prossimo match l’ACR Messina andrà in scena al “Franco Scoglio” , contro il Catanzaro, reduce dalla vittoria per 2-1 in terra campana. Sembra che la nave ACR stia salpando, si intravedono miglioramenti sia sul piano tecnico, sia su quello fisico-mentale, ma il percorso è ancora lungo, la ”rotta” non è stata ancora tracciata, i rischi ci sono, ma è proprio in questi momenti che esce fuori la vera squadra, perchè infondo “Decidere se essere Schett..o oppure Edward Smith per me non é difficile …” non è una semplice frase.
PRIMO TEMPO
Parte subito forte la partita, Foggia Propositivo, Messina che aspetta e riparte in contropiede. Al 8′ azione manovrata dei giallorossi, Da Silva filtrante per Anastasi solo contro Guarna ma il numero 9 non riesce a tirare, sul capovolgimento di fronte tiro di Chirico su cui si deve distendere Berardi. Al 13′ Scambio rapido, dentro l’area, tra Mazzeo e Agazzi, con quest’ultimo che non intercetta la sfera. Quattro minuti dopo, ancora Foggia in attacco, cross di Chirico per Mazzeo, scarico di prima per Agnelli che dal limite dell’area non centra il bersaglio grosso. Al 20′ Messina pericolosissimo, Numero di Milinkovic su Rubin, sempre il giocatore Franco-Serbo entra in area e serve Anastasi che cicca clamorosamente la sfera, il suo errore però si trasforma in un assist per Mancini ma il suo tiro viene deviato da Coletti. Cinque minuti più tardi, Miguel tenta il filtrante per un compagno che diventa un tiro insidiosissimo, fuori di poco. Al 36′ seconda occasione limpida per i giallorossi, Milinkovic salta Rubin e serve al centro Anastasi, tiro di prima del numero 9 giallorosso su cui interviene un ottimo Guarna, il Messina ha fallito un rigore in movimento. Tre minuti dopo, Milinkovic “ubriaca” Agnelli e dal limite dell’area cerca la rete, ma il suo tiro è sbilenco. Dopo due minuti di recupero, l’arbitro manda le due squadre negli spogliatoi, risultato parziale Foggia-Messina 0-0

Secondo tempo
Cambia il tempo non cambia la trama, dopo appena due minuti, Milinkovic recupera la sfera a centrocampo e serve Anastasi che appoggia a Da Silva, da dentro l’area, l’attaccante messinese, non riesce a centrare la porta. Al 52′ Chirico in area lascia partire un tiro molto potente su cui Berardi si supera e devia in corner, da esso Coletti centra la traversa su colpo di testa. Due minuti dopo, tentativo di Deli dal limite dell’area, Berardi blocca. Al 57′ si sblocca la partita, Rubin crossa al centro pescando l’inserimento di Mazzeo che da pochi passi non può fallire. Due minuti dopo Raddoppio del Foggia, Mazzeo gira di prima verso Deli al centro dell’area, stop e tiro per il momentaneo due a zero. Al 64′ contropiede del Foggia, palla al neo entrato Gerbo, che entra in area e sbaglia il cross. Al 72′ Musacci al centro per Madonia, il calciatore siciliano salta il suo diretto avversario ma non riesce a centrare la porta. Tre minuti dopo, si incrementa il vantaggio del Foggia, Deli salta Bruno e serve al centro Di Piazza, sul pallone si avventa Palumbo per spazzare ma il suo intervento è scomposto e devia il pallone in porta. Al 80′ Tiro di De Vito deviato da Loiacono che rischia di sorprendere Guarna. Al 87′ tiro sbilenco di De Vito. Sei minuti dopo coast to coast di Milinkovic che appena entra in area cerca la rete, ma il suo tiro viene deviato da Coletti. Dopo quattro minuti di recupero, triplice fischio del sig.Zingarelli, risultato finale Foggia-Messina 3-0.

Tabellino
FOGGIA – MESSINA 3-0
Marcatori:
Mazzeo al 12’ s.t. Deli al 15’ s.t. aut. Palumbo al 30’ s.t.

FOGGIA (4-3-3) Guarna; Loiacono, Martinelli, Coletti, Rubin (dal 16’ s.t. Gerbo); Agnelli (dal 26’ Sicurella), Agazzi, Deli; Chiricò, Mazzeo, Sainz-Maza (dal 21’ s.t. Di Piazza). A disp:Tucci, Sanchez, Figliomeni, Vacca, Sarno, Dinielli, Pompilio, Martino, Pertosa. All. Stroppa

MESSINA (4-5-1) Berardi; Rea, Bruno, De Vito; Grifoni (dal 30’ p.t. Palumbo), Silva (dal 14’ s.t. Madonia), Musacci, Mancini (dal 29’ s.t. Ciccone); Milinkovic, Sanseverino; Anastasi. A disp:Russo, Benfatta, Ricozzi, Ferri, Akrapovic, Ansalone, Capua, Marseglia, Saitta . All. Lucarelli

ARBITRO: Zingarelli di Siena
Assistenti: Francesco Gnarra della sezione di Siena e Lorenzo Meozzi della sezione di Empoli.
Ammoniti: Loiacono, Bruno, Milinkovic, Agnelli.
Espulsi: Madonia al 33’ s.t
Spettatori 10000 circa.
Corner: 5-4 per il Foggia
Recupero: 2′ pt; 4′ st.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P