27.4 C
Santa Teresa di Riva
martedì, Giugno 25, 2024
HomeAttualitàLa Jonica prepara un girone di ritorno scoppiettante

La Jonica prepara un girone di ritorno scoppiettante

SANTA TERESA DI RIVA – La Jonica dopo avere osservato il turno di riposo impostole dal nuovo calendario del girone C di Promozione, recuperato energie e chiuso l’infermeria, si appresta a rimettersi in moto. Domenica prossima arriva al Comunale di Bucalo il Real Rometta che deve essere preso con la dovuta concentrazione per non incorrere in qualche passo falso. La Jonica finora ha giocato un buonissimo girone di andata ed il tecnico Mimmo Moschella, pur non facendo proclami, sostiene che nel girone di ritorno si vedrà una Jonica più determinata e decisa. Da come  è cominciata la fase discendente del campionato, c’è da crederci. L’avere battuto il Camaro, capolista imbattuta, ha giustamente esaltato la sagacia tattica del mister ed i valori dei singoli e della squadra.

“Siamo una squadra – dice il tecnico Moschella – che ha bisogno di giocare al massimo, di avere stimoli per affrontare gli avversari con la giusta determinazione e concentrazione. Se abbassiamo l’attenzione pensando di avere vinto le partite prima ancora di averle giocate, subiamo l’avversario ed andiamo incontro a risultati sui quali, dopo, possiamo solo piangere sul latte versato”. L’organico, d’altronde, ha raggiunto il giusto equilibrio. Il ritorno di Maggioloti ha dato al tecnico maggiori possibilità di scelta e la possibilità di alternare uomini e moduli all’avversario.

Come con il Camaro, giocando in casa,  in campo sono state presentate due sole punte (Fugazzotto e Cannata) invece del solito tridente, con una Maggioloti trequartista che si è perfettamente integrato con un Monaco ispirato, un Cambria inesauribile, ed uno Smiroldo sempre puntuale. E poi c’è la difesa: il migliore pacchetto difensivo tra i quattro gironi di Promozione: solo 5 gol subiti nelle diciotto partite finora disputare. Perno di questa difesa è Sanfilippo che ha al suo fianco Herasymenko e sulle fasce Loria e Lombardo (o Santisi) ed in porta una saracinesca come il portierino Gugliotta (classe ’99). Ma, come dice il direttore sportivo Enzo Filoramo “Ancora non abbiamo vinto niente. Certo c’è soddisfazione per la posizione in classifica, ma non dobbiamo abbassare l’attenzione se vogliamo raggiungere un risultato storico alla trentesima giornata. Il cammino è ancora lungo e dobbiamo concentrarci partita su partita”. 

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P