23.1 C
Santa Teresa di Riva
domenica, Giugno 16, 2024
HomeAttualitàSvincolo autostradale di Roccalumera, il progetto dell'assessore Elio Cisca

Svincolo autostradale di Roccalumera, il progetto dell’assessore Elio Cisca

Roccalumera – Troppi gli incidenti allo svincolo autostradale di Roccalumera. Ieri un altro tra due utilitarie, con danni alle macchine. Il motivo è sempre lo stesso: zona buia che non favorisce l’individuazione della segnaletica, per cui qualche automobilista più intraprendente non si ferma allo stop e l’impatto diventa inevitabile. Più volte è stato chiesto l’intervento dell’Anas, responsabile della Strada Statale 114, e del Consorzio autostradale, titolare dello svincolo dell’ A/18, ma nessuno è mai intervenuto. E così visto che gli Enti interessati dormono, si è fatto avanti il comune di Roccalumera. L’assessore al ramo Elio Cisca ha preso in mano le redini della situazione e dopo un incontro a Palermo con l’assessore regionale alle Infrastrutture ha programmato la ristrutturazione di tutta l’area che circonda lo svincolo autostradale. In verità tutta la zona, particolarmente frequentata e trafficata, è perennemente al buoi, per cui di sera si annaspa nell’oscurità e tanti incidenti sono stati causati proprio dalle tenebre che inghirlandano la zona. Inoltre le aiuole che fronteggiano l’uscita dall’A/18 sono costantemente degradate, prive di verde con alcune piantine secche, che fanno denotare un senso di tristezza. “Nostro obiettivo – ha commentato l’assessore Elio Cisca – è quello di fare della zona che fronteggia il casello autostradale di Roccalumera un vero fiore all’occhiello del paese. Intendiamo cioè, non solo procedere alla piantumazione di alberelli, piante e fiori, ma anche pulire la zona da cima a fondo e dotarla di illuminazione”. Ma non è tutto. Per l’assessore Cisca “necessita anche sistemare e rimodernare la segnaletica, orizzontale e verticale, per dare lucentezza e pulizia a tutta la zona”. Attualmente tutta l’area che fronteggia l’uscita dal casello è in completo abbandono. Non solo le aiuole sono state da tempo dimenticate dagli Enti preposti alla pulizia, ma gli otto fari che illuminano e rischiarano la strada sono da tempo spenti. E l’oscurità, come ha fatto notare un giovane automobilista del posto, favorisce gli incidenti. Nei programmi dell’assessore Elio Cisca c’è anche il progetto relativo all’illuminazione della zona, che dovrebbe essere rischiarata a giorno, mediante l’impiego di alcuni faretti, sistemati nei punti nevralgici dello svincolo. Anche perché lungo quella fascia stradale ci sono due incroci che rendono un po’ a rischio il via vai delle auto. Difatti uscendo dall’A/18 si interseca subito la Statale 114 Messina Catania, con auto che provengono da Roccalumera centro (lato Messina) e da Furci (lato Catania). Inoltre dieci metri sotto lo svincolo c’è una rotonda su cui convergono gli automobilisti provenienti da Furci, da Roccalumera, dal lungomare e dallo svincolo autostradale. Ecco, in tutto questo bailamme quotidiano di transito viario necessita metterci ordine, per evitare continui incidenti e tamponamenti. E l’assessore Elio Cisca e tutta l’amministrazione comunale di Roccalumera con in testa il sindaco Gaetano Argiroffi, hanno già in cantiere un significativo progetto per dare lustro e decoro a questo stupendo angolo del paese. “La zona, una volta illuminata e decorata con fiori e piante – ha concluso col dire l’assessore Cisca – diventerà veramente il fiore all’occhiello di Roccalumera”.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P