22.7 C
Santa Teresa di Riva
giovedì, Giugno 13, 2024
HomeAttualitàRoccalumera, conferenza della minoranza sulle tasse sproporzionate della maggioranza

Roccalumera, conferenza della minoranza sulle tasse sproporzionate della maggioranza

Roccalumera – Francesco Santi leader del gruppo politico “Per Roccalumera” ed i consiglieri di minoranza hanno indetto una conferenza stampa per contestare l’aumento della tasse da parte della maggioranza e quindi l’approvazione del bilancio di previsione 2013. A coronamento della manifestazione è stato diramato un comunicato. Eccolo: “La conferenza stampa viene aperta dal capogruppo consiliare, Rita Corrini, la quale spiega le ragioni che hanno costretto la minoranza ad incontrare i giornalisti a seguito dell’atteggiamento poco collaborativo della maggioranza rispetto alla proposte di delibere propedeutiche al bilancio di previsione 2013 discusse il 25.11.2013. La goccia che ha fatto traboccare il vaso, durante la seduta consiliare del 12.12.2013 relativa al bilancio di previsione 2013, si è verificata allorquando non è stato consentito al capogruppo di minoranza di completare la dichiarazione di voto togliendole la parola. Da qui l’opportunità di una conferenza stampa per illustrare e sintetizzare ai cittadini le situazioni debitorie pregresse e le soluzioni proposte. Evidenzia la coesione del gruppo PER ROCCALUMERA, come minoranza consiliare e come cittadini che continuano a condividere l’azione politico-amministrativa. Successivamente interviene Francesco Santisi, punto di riferimento del gruppo, il quale ricostruisce la situazione debitoria complessiva in cui versa il Comune di Roccalumera, evidenziando che la cifra di circa €. 5.600.000,00, propagandata dalla maggioranza, non corrisponde alla realtà. Differenzia, infatti, il debito in una parte certa pari ad €. 1.288.000,00, una parte in attesa di giudizio pari ad €. 3.895.000,00 ed una parte, il D.L.vo 35/2013 pari ad €. 427.894,50, che, però, non è un debito come sostenuto dall’attuale Amministrazione ma un’anticipazione di liquidità da parte dello Stato. Francesco Santisi illustra la proposta della minoranza sul bilancio di previsione 2013 che avrebbe previsto, se attuata, un contenuto e sostenibile aumento delle tasse per i cittadini, recuperando una somma complessivamente pari ad €. 301.764,63, dalla vendita dei lotti della zona artigianale, dalla rinuncia dell’indennità di carica e dal tentativo, che non è stato fatto, di traslare il rimborso della rata del prestito ottenuto dalla Regione al prossimo anno. Tali somme recuperate sarebbero state utilizzate per contenere al minimo l’aumento dell’IRPEF e dell’IMU. Sulla TARES (pari ad €. 1.247.364,72) Francesco Santisi evidenzia che la maggioranza avrebbe dovuto contestare e non inserire parte (- €. 230.794,84) della somme previste per lo spazzamento e lavaggio strade complessivamente pari ad €. 360.794,84 e, ancora, non inserire parte della rata del piano di rientro con l’Ato Rifiuti (-€. 144.500,00), alleggerendo l’imposizione fiscale di – €. 375.294,84 e , così, passando da €. 1.247.364,64 ad €. 872.069,88. Senza queste due ingenti somme, pari ad €. 374.294,84, lasciando anche per quest’anno la Tarsu, possibile per legge, il Comune avrebbe evitato un aumento complessivo della Tares di circa il 78,19%, fermandosi ad un aumento contenuto di circa il 24,58%, senza penalizzare in maniera così gravosa tutti i cittadini e i commercianti, con riferimento in particolare a bar e ristoranti. Francesco Santisi conclude evidenziando, per dovere di cronaca, i lavori in corso, appaltati o finanziati “ereditati” dalla passata amministrazione per un importo di circa €. 4.000.000,00 (Recupero fiumare, Elisuperficie, Depuratore intercomunale, Riqualificazione Urbana Allume, Efficientamento energetico scuola media, Lavori scuola media – palestra e terrazza -, Lavori Pubblica Illuminazione Zona Artigianale, Lavori strada Contrisa e Muro Piazzetta San Cosimo a Sciglio, Lavori frazione Allume). Intervengono, successivamente e per esporre l’azione amministrativa portata avanti in seno al Consiglio Comunale con degli esempi pratici e comparativi di ripercussione sui cittadini, i consiglieri: Maria Grazia Saccà, relativamente alla Tares, illustra la proposta di lasciare la Tarsu anche nel 2013 e di spostare al 2014 la rata di dicembre; Antonella Totaro, illustra la proposta dell’IRPEF e l’aumento per scaglioni di reddito; Giuseppe Melita, illustra la proposta sull’IMU e le relative agevolazioni possibili per legge. Conclude i lavori il capogruppo di minoranza, Rita Corrini, focalizzando l’attenzione sui punti trattati e augurando che l’anno prossimo veda maggioranza e minoranza vicine e solidali con i cittadini”.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P