22.3 C
Santa Teresa di Riva
venerdì, Giugno 14, 2024
HomeAttualitàPasserelle, tanto rumore per nulla

Passerelle, tanto rumore per nulla

SANTA TERESA DI RIVA – A primavera cominceranno i lavori (già appaltati) per le passerelle sul Nisi e l’Agrò, la passerella sul Pagliara non sarà demolita perché i comuni hanno accettato di provvedere alla manutenzione dell’alveo. Queste le conclusioni del vertice tenuto ieri mattina in assessorato a Palermo con l’assessore alle Infrastrutture Nino Bartolotta a recitare il ruolo del paciere tra i sei sindaci, l’Anas ed il Genio Civile che erano l’un contro l’altro armati dopo l’esplosione del “caso passerelle”. L’incontro si è concluso nel tardo pomeriggio e si è chiuso con una decisione condivisa da tutti. Nel dettaglio Anas e Genio Civile troveranno un punto d’incontro sulle prescrizioni previste per la costruzione delle passerelle sull’Agrò, tra Santa Teresa di Riva e Sant’Alessio, e sul Nisi, tra Nizza ed Alì Terme. Il contrasto, chiamiamolo così, riguardava la regimentazione delle acque a monte del manufatto di attraversamento e che il genio civile voleva in contemporanea con la costruzione della passerella mentre l’Anas voleva prima costruire la passerella e poi provvedere al resto delle opere di protezione. Ora troveranno un punto d’incontro. L’Anas ha comunque assicurato che per la primavera prossima i lavori avranno inizio. Per quanto riguarda la passerella sul Pagliara che collega Roccalumera a Furci e che in inverno è chiusaal transito pedonale e veicolare per questioni di sicurezza, il Genio Civile si è dichiarato disponibile a non invocarne la demolizione a patto che siano i sindaci dei due comuni che si assumano il compito della manutenzione e della pulizia dell’alveo per un corretto deflusso delle acque. I sindaci hanno colto al volo questa apertura. L’Anas, che ufficialmente è “proprietaria” della passerella, stipulerà una apposita convenzione con i due comuni ai quali trasferirà la proprietà di modo che sia sollevata da ogni responsabilità. Insomma, tanto rumore per nulla. Al vertice che si è tenuto in assessorato erano presenti tutti i sindaci con i rispettivi dirigenti degli uffici tecnici. Rosa Anna Fichera per Sant’Alessio, Sebastiano Foti per Furci, Gaetano Argiroffi per Roccalumera, Giuseppe Di Tommaso per Nizza e Giuseppe Marino per Alì Terme. Per Santa Teresa era presente il capogruppo di maggioranza arch. Alessandro Triolo. Per l’Anas era presente il direttore regionale ing. Salvatore Tonti e per il genio civile di Messina, l’ingegnere capo Gaetano Sciacca. La questione che ha richiesto la convocazione di questo vertice palermitano era nata il 5 dicembre quando l’ingegnere capo del genio civile diffidò l’Anas a demolire la passerella provvisoria sul Pagliara, che ormai non era funzionale alla necessità per la quale era stata costruita essendo stati da qualche anno ultimati i lavori di ricostruzione del ponte Pagliara sulla ss 114, edera anche pericolosa perché in caso di piena poteva costituire un tappo al deflusso delle acque. I sindaci di Furci e Roccalumera insorsero dichiarando la propria opposizione alla demolizione ritenendo la passerella una importante via di fuga, senza, però, avere mai provveduto a mantenerla in condizioni di sicurezza. Da Santa Teresa e Sant’Alessio ci fu una levata di scudi perché l’ingegnere capo Sciacca aveva subordinato la prosecuzione dell’esame del progetto per la passerella sull’Agrò (che dovrà bypassare il viadotto quando verrà demolito per la ricostruzione) alla demolizione di quella sul Pagliara. I primi cittadini di Nizza e Alì Terme chiesero di partecipare al vertice per avere certezze sull’inizio dei lavori della “loro”passerella. Ora è stata trovata una soluzione condivisa, nel rispetto del clima natalizio.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P