27.2 C
Santa Teresa di Riva
lunedì, Giugno 24, 2024
HomeAttualitàPasserelle, parla l'ingegnere capo del Genio Civile

Passerelle, parla l’ingegnere capo del Genio Civile

SANTA TERESA DI RIVA – “Le autorizzazioni per la realizzazione della passerelle provvisorie sui torrenti Agrò e Nisi sono già state date e le opere possono essere realizzare in qualsiasi momento. La sospensione della procedura per la passerella sul torrente Agrò riguarda un progetto che l’Anas ha rivisto al risparmio proprio quindici giorni fa, per le difficoltà nel reperire i fondi necessari per realizzare il manufatto secondo il progetto originario. Per quanto riguarda invece la passerella esistente sul torrente Pagliara confermo parola per parola quello che ho scritto: è un’opera che diventa pericolosissima nel momento in cui si dovesse verificare una piena che trasportasse una copiosa quantità di materiale. Ecco perchè deve essere immediatamente demolita. Indicarla come via di fuga è da irresponsabili e da codice penale”. E’ un fiume in piena l’ingegnere capo del genio civile, Gaetano Sciacca, oggetto in questi giorni di attacchi concentrici da parte dei sindaci di Santa Teresa, Sant’Alessio, Furci e Roccalumera dopo la sua lettera – diffida del 5 dicembre all’Anas a cui si “ordina” , entro trenta giorni, di provvedere alla demolizione del manufatto che attraversa il torrente Pagliara e che era stato autorizzato in via provvisoria nel 2009 quando venne chiusa la ss114 per la ricostruzione del ponte sul torrente. “L’avere condizionato la prosecuzione dell’istruttoria della pratica tendente ad ottenere il nulla osta idraulico per la realizzazione della passerella per l’attraversamento provvisorio del torrente Agrò, riguarda la revisione del progetto che l’Anas ci ha portato in ufficio una quindicina di giorni fa rivedendolo al ribasso per questioni economiche. Nessuno stop, invece, riguarda l’autorizzazione già concessa sul precedente progetto già esaminato ed approvato”. Per l’attraversamento del torrente Pagliara – aggiunge l’ing. Sciacca – in alternativa alla ss 114 avevo suggerito al sindaco del tempo Gianni Miasi di presentare un progetto, anche un preliminare, e sollecitare la Regione per farselo finanziare. Sarebbe stato un attraversamento stabile e sicuro, una via di fuga in piena sicurezza, non precaria e pericolosa come questa. Ecco perché legittimamente e coerentemente ho adottato i mie provvedimenti”. L’ingegnere Sciacca sarà mercoledì a Palermo all’incontro convocato dall’assessore regionale alle Infrastrutture per le ore 11,30 presso il dipartimento regionale ambiente per replicare punto su punto alle “accuse” che i quattro sindaci gli hanno mosso in questi giorni di furiosa polemica sulle passerelle.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

I piu' letti

Commenti recenti

Luca Bennato on Unico: Michael Martini
Maria Grazia Nunzio on Un cimitero per cani e gatti
Giuseppe Di Leo "Accademia Scuderi" Palermo on Judo – Il maestro Corrado Bongiorno orgoglio di Furci 
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
P